Direct Marketing: consigli per creare il volantino più efficace

Direct Marketing: consigli per creare il volantino più efficace.

Luoghi Judetul Alba
Organizzazioni Prima Posizione Srl
Argomenti commercio, pubblicità, economia, marketing

04/ott/2011 16.28.08 Alba - Prima posizione Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ogni giorno arriva nelle caselle di posta degli italiani una quantità notevole di pubblicità in forma di promozioni, lettere commerciali e flyer informativi. Le tecniche di marketing diretto in cui si basa questo tipo di attività sono infatti favorevoli alle attività di volantinaggio targhetizzate per zone geografiche o per gruppi demografici, ma insistono nel fatto che perché i volantini pubblicitari di un’azienda siano efficaci, il loro design deve differenziarsi di quello degli altri elementi che arrivano tramite distribuzione door to door.

In particolare, richiamano l’attenzione sul fatto che la popolazione è talmente abituata a ricevere comunicazioni commerciali a casa che si crea una battaglia per l’attenzione del destinatario, per attirare la sua attenzione e fare sì che sia il nostro il flyer a cui deciderà di dedicare qualche minuto. E quindi indispensabile dedicare del tempo a elaborare una strategia di distribuzione adeguata ma anche di elaborazione del materiale pubblicitario, che dovrà essere in grado di distinguersi e risultare interessante.

Innanzitutto bisogna considerare le dimensioni e forme del flyer o depliant a realizzare. Dipendendo di che forma di distribuzione materiale pubblicitario si abbia scelto, le dimensioni ideali cambieranno. Se ad esempio avete scelto di consegnarli a mano in zone di passaggio sarà sicuramente meglio ideare dei volantini di piccole dimensioni che le persone possano mettere in tasca o in borsa, mentre se la pubblicità va consegnata nei domicili, il formato può essere più grande.

Il passo seguente è quello di determinare le proprietà estetiche del volantino, che saranno fondamentali per procurarsi lo sguardo del destinatario. Per questo motivo, i colori vivaci, le forme geometriche semplici ad alto contrasto e le immagini poco convenzionali saranno la scelta più adeguata. Bisogna inoltre determinare a chi va indirizzato il nostro messaggio già che sia la scelta della grafica che del formato della carta che il testo dovranno essere diversi se ci dirigiamo ad una audience giovane oppure a persone di età più avanzata. L’età del destinatario sarà determinante anche per identificare le dimensioni del carattere, che di solito dovrebbero essere facilmente leggibili per tutti.

A livello di contenuto, è sempre meglio porsi dei limiti e non caricare con troppo testo i volantini. La maggioranza delle persone ci daranno una sola occhiata per decidere se vale la pena o no farci caso, quindi è meglio elaborare due o tre frasi chiave, convincenti e che facciano riferimento a un beneficio immediato per il destinatario. In generale, la pubblicità diretta che da più risultati è quella che incentiva il destinatario a realizzare un’azione attraverso la quale potrà ottenere dei vantaggi come ad esempio le azioni di volantinaggio che incoraggiano a comprare un articolo per riceverne un altro gratuitamente.

Inoltre, è importante ricordarsi di includere le informazioni di contatto dell’azienda e il luogo preciso, se è il caso, dove il destinatario potrà usufruire della promozione o vantaggi offerti nel volantino. Questo è inoltre un modo di misurare i risultati ottenuti tramite le iniziative di direct marketing già che l’utilizzo di numeri di contatto o codici di promozione diversi permetterà determinare l’efficacia di uno o altro tipo di messaggio o grafica.

Articolo a cura di Alba L
Prima Posizione Srl – campagna promozione geolocalizzata

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl