Una Befana diversa? Nel 2012 la trovi a Venezia

Nel 2012 la trovi a Venezia.

Persone S. Tomà, Gesù
Luoghi Venezia, Betlemme, Vinh, Jesolo, Hpa-an, Canal Grande, Judetul Alba
Organizzazioni Prima Posizione Srl, Re Magi
Argomenti cristianesimo, religione

04/gen/2012 15.49.33 Alba - Prima posizione Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La tradizionale Befana arriva anche questo anno come ultima data rappresentativa delle feste natalizie, per ricordarci che anche se molti abbiano già ripreso lavori e vita quotidiana, è sempre bene conservare lo spirito positivo che ci ha ispirato il Natale.

Il 6 di Gennaio è festeggiato in vari paesi del mondo ma è l’Italia ad avere quasi l’esclusiva della figura della simpatica strega Befana. La leggenda dice che i Re Magi, diretti a Betlemme per portare oro, incenso e mirra al bambino Gesù, bussarono alla porta della Befana per chiedere indicazioni. La Befana indicò loro la strada ma rifiutò di unirsi a loro per visitare il nuovo nato. Si dice che poi però si pentì della sua decisione e cercò di raggiungerli, ma non trovandoli finì per lasciare un dono ad ogni casa nella speranza che uno di loro fosse il piccolo Gesù.

Due gli eventi a Venezia da non perdere questo anno per tutti quelli che desiderino passare il giorno dell’Epifania in modo diverso, un modo soprattutto divertente e che porterà a conoscere angoli e zone della provincia veneziana che sono sicuramente ancora tutti da scoprire. Il Pan e Vin, si terrà il 5 gennaio a Jesolo. Il venerdì 6, il centro storico di Venezia è lo scenario della Regata della Befana.

Il primo appuntamento a Jesolo deriva di una tradizione ormai più che centenaria attraverso la quale si cacciavano via i mali auguri e si evocava il ritorno del sole, che avrebbe allungato le giornate e beneficiato, oltre ad altre cose, la caccia e la raccolta. Festeggiato per molti anni il 25 di Dicembre, con l’avvenimento del cristianesimo la celebrazione fu spostata al giorno dell’Epifania.

Il fuoco tipico del Pan e Vin davanti ai palazzi antichi serve oggi a riunire nelle piazze venete famigliari e compaesani per condividere vin brulè, cioccolata calda e l’immancabile pinza, dolce natalizio a base di farina gialla da polenta e ficchi secchi. La simbologia alternativa del fuoco vuole che sia la Madre Natura ad offrirsi come ramo da essere bruciato, stanca dopo aver donato tutte le sue energie e pronta a rinascere in primavera.

Il 6 di Gennaio invece, dopo che la Befana avrà lasciato dolci e carbone nelle calze dei bambini italiani, si terrà a Venezia la Regata della Befana, che vedrà in gara i membri della più antica società di canotaggio locale travestiti di strega e seguiti di imbarcazioni con tanto di Re Magi e di Babbo Natale, competendo per quindici minuti in un percorso per il Canal Grande che farà incuriosire sicuramente più di un turista ospite degli hotel a Venezia. La partenza di questa ormai trentennale gara è prevista alle ore 11 dalla fermata di S. Tomà, e si concluderà al Ponte di Rialto, dove saranno distribuite bevande calde e caramelle.

Se vi capita quindi di essere a Venezia questi giorni, approfittate per fare un salto a Jesolo la notte del 5 e per prendere un buon posto vicino al ponte Rialto il venerdì mattina, in modo da non perdervi neanche un dettaglio di questa simpatica festa che coinvolge piccoli e grandi nella chiusura del periodo natalizio.

A cura di Alba L
Prima Posizione Srl – visibilità organica maps

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl