Manuale del perfetto anfitrione: reagire ad un regalo sbagliato

Manuale del perfetto anfitrione: reagire ad un regalo sbagliato.

Luoghi Judetul Alba
Organizzazioni Prima Posizione Srl
Argomenti etica, diritto penale, lavoro, commercio

13/mar/2012 15.41.23 Alba - Prima posizione Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A tutti è successo, ricevere un regalo inappropriato o che non ci piace è una esperienza che prima o poi tutte le persone sonno condannate a vivere. Quando arriva da persone con le quali non abbiamo uno stretto rapporto, ad esempio nel caso di idee regalo battesimo che arrivano da parenti lontani, è ancora possibile uscirne facilmente, ma quando si tratta di una persona a noi vicina, che ci regala quelle tazzine di caffè con tutta la buona intenzione ma purtroppo senza azzeccarci, è bene sapere come comportarsi per non ferirgli i sentimenti.

Nel miglior dei casi quando aprirete il regalo la persona non sarà nella vostra presenza: questo può accadere se si tratta dei vostri regali di nozze o se vi hanno mandato un regalo attraverso corriere. Anche in questi casi, per rispetto, è bene apprezzare il regalo e dare valore al pensiero che quella persona vi ha donato.


Se invece siete nella presenza della persona che, purtroppo, non è riuscita a trovare un regalo che vi piaccia, pensate prima di tutto che probabilmente non vedono ora che aprite il loro dono. Non deludete quindi con la vostra reazione, creando situazioni scomode e mettendo in imbarazzo tutti i presenti.


La prima regola d’oro è sorridere: se il regalo non è chiaramente inappropriato o va contro quello che considerate corretto (ad esempio, non offende nessuna delle altre persone che si trovano nella stanza con voi), è fondamentale sorridere ed attribuire qualsiasi reazione sospettosa alla sorpresa: “non me lo aspettavo proprio!”.


Ringraziate sempre per il regalo. Non dovete esagerare e mentire dicendo quanto vi piace o quanto avevate bisogno di quelportagiochi, siate semplicemente corretti e fate capire che apprezzate il pensiero. Usate frasi generiche come quanto originale è il regalo o che non ne possedete ancora uno e se avete un complice nella sala, magari una persona che può capire quanto in realtà non vi piaccia il regalo, cercate aiuto.


Per guadagnare tempo, alzatevi a ringraziare la persona con due baci, o usate la scusa di fare subito una foto con il regalo per darvi il tempo di reagire. Mostrate interesse per il regalo chiedendone l’origine, o la storia se si tratta di un pezzo di arredamento di uno stile particolare, come dall’altra parte sono molte delle idee regalo nozze che non piacciono precisamente per essere qualcosa di molto personale e che deve coincidere non solo con il carattere di una persona ma anche nei gusti del momento e della situazione in cui si trova.


Anche se non userete mai il regalo, non buttatelo. Risulta veramente triste e può farvi sentire in colpa. Invece, conservatelo per qualche tempo e poi donatelo a beneficenza. Sarà più semplice giustificare l’assenza del regalo dopo qualche tempo, usando trasferimenti di casa o perdite di peso come scuse se si tratta ad esempio di un capo di abbigliamento.


Qualunque sia il regalo, l’occasione e la persona che avete davanti, concentratevi sul fatto che il pensiero è già in sé il miglior dono che vi potevano fare. Sorridete, sarà per un’altra volta!


A cura di Alba L
Prima Posizione Srl – lead generation

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl