Cose da fare prima di comprare in internet

23/mar/2012 15.35.24 serenapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quando si parla di shopping, c’è una sola cosa che raramente entra in gioco e cioè la razionalità. Recenti studi dimostrano che le donne e gli uomini, mentre fanno shopping, disattivano parte della loro capacità di raziocinio.

Senza dover scendere per forza nel caso più grave, ovvero nella patologia da shopping, è pur vero che una tendenza universalmente diffusa oggigiorno è quella di fare shopping online; tutti almeno una volta hanno acquistato qualcosa online, che si tratti di un biglietto per un concerto, di acquisto abiti online, di una cuccia per il cane, gli acquisti tramite la rete sono all’ordine del giorno (o almeno del mese) per quasi tutti noi.

Mentre quando si acquista in un negozio, si può pagare con contanti, bancomat o carte di credito, l’unico metodo solitamente ammesso nei siti che hanno e-commerce è quello con carta di credito; la differenza sostanziale tra i due metodi di acquisto è che mentre quando si acquista di persona, si fa attenzione alla sicurezza mentre quando si compra a distanza si tende a non badare troppo ai propri dati sensibili, supponendo che i siti che si visitano siano a prova di hacker, ma spesso purtroppo non è così.

Le prime regole quando si naviga in siti di abbigliamento uomo, libri, fai-da te o qualsiasi altro tipo di vetrina e-commerce sono quelle che si fondano sulla diffidenza iniziale che bisogna tenere nei confronti di tutte quelle azioni che espongono i nostri dati sensibili a qualsiasi tipo di condivisione sui portali web e in internet in generale; ad esempio bisogna perdere l’abitudine di memorizzare i dati della carta di credito nei siti web ed inoltre si deve diffidare delle promozioni ricevute tramite e-mail ed evitare di cliccare istintivamente su qualsiasi link ci venga inviato per posta elettronica, poiché potrebbero reindirizzarci a dei siti fake.

Altra protezione da adottare per evitare che qualche pirata ottenga i nostri dati, è la protezione anti-phishing, che può essere attivata nel pc e che evita di farci cadere preda di siti fasulli, che però imitano in tutto e per tutto dei reali siti di e-commerce; inoltre anche in caso di acquisti di poco prezzo, come oggettistica, abbigliamento femminile o libri – nel caso in cui il sito offra la possibilità di scegliere il metodo di pagamento- evitare di usare il bancomat, poiché rispetta alla carta di credito ha mote meno protezioni per quanto riguarda gli acquisti: alcune carte di credito inviano al cliente un codice temporaneo valido solo per un acquisto, in modo da rendere impossibile l’uso della carta, anche ad estranei che ne possiedono tutti gli estremi.

La regola d’oro per salvaguardare i propri soldi, quando si compra online, è certamente avere un buon sistema antivirus installato nel pc, poiché molti hacker possono essere fermanti dai più famosi programmi di protezione per pc; altro accorgimento, che si rifà al buon senso, è quello di chiudere sempre il browser usato per navigare, in modo da evitare che la persona che accede al computer dopo di noi, possa avere accesso ai siti da noi visitati, semplicemente premendo il tasto “indietro”.


Articolo a cura di Serena Rigato
Prima Posizione Srl- inserire motori di ricerca

 

Serena Rigato

 

Prima Posizione Srl

Viale dell'Industria, 60/B - 35129 Padova PD

Tel. 049 7380052- Fax. 049 8172019

www.prima-posizione.it - serena@prima-posizione.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl