IL MONDO DEI BOX DOCCIA IN CRISTALLO

16/apr/2012 18.20.09 pressnews Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Come scegliere la Cabina Doccia in Cristallo?
Quali sono gli elementi da considerare nella scelta di un Box Doccia in Cristallo ?
Qualunque sia la tipologia di apertura del box ( anta a battente o scorrevole o pieghevole) è necessario valutare molto bene l’ambiente circostante: la vicinanza dei sanitari, la disponibilità di radiatori o scaldasalviette, ovvero capire se in prossimità della doccia vi siano elementi di ingombro che possano compromettere ad esempio la praticità e la facilità di ingresso nel vano doccia.
In generale le soluzioni più comuni sono:
NICCHIA
: chiusura doccia tra due muri (1 lato libero)
ANGOLO
: 2 lati liberi
A PARETE
: 3 lati liberi
Tutto deve essere studiato in funzione dei vostri gusti personali ma anche delle vostre esigenze di spazio.
Un fattore di notevole importanza è rappresentato dalla tipologia dei materiali utilizzati nella costruzione della vostra cabina. I materiali devono essere resistenti e di lunga durata.
Le strutture, i telai, le cerniere ed ogni componente metallico devono essere realizzati con materiali inalterabili nel tempo e che non richiedano una eccessiva manutenzione.
Tutte le cabine doccia Gal impiegano ACCIAIO INOX infinitamente resistente all’usura ed alla corrosione e vero OTTONE CROMATO. La cromatura rende la superficie estremamente brillante e si abbina perfettamente alla rubinetteria del bagno.
La pulizia risulta pratica e veloce. Sarà sufficiente pulire la superficie con un panno morbido leggermente inumidito ed il gioco è fatto!
PERCHE’ L’ ACCIAIO INOX?
L’acciaio AISI 304 è quello che meglio corrisponde alle necessità legate all’ambiente bagno, grazie alla eccellente resistenza alla corrosione ed al suo gradevole aspetto superficiale.
Ha un’altissima resistenza agli agenti chimici e alla salsedine.
Prima di tutto è importante capire perché l’acciaio inossidabile è così resistente alla corrosione.
Gli elementi di lega dell’acciaio inossidabile formano sulla superficie un sottile e trasparente strato passivo. Sebbene questo film passivo protettivo sia formato da un sottile strato di pochi atomi, nel caso in cui venga scalfito o danneggiato, si autorigenera immediatamente in presenza dell’ossigeno contenuto nell’acqua o nell’aria continuando a proteggere dalla corrosione la superficie.
Questo spiega perché, anche dopo averlo usato per decenni, l’acciaio inossidabile rimane brillante e lucente senza richiedere nessun rivestimento o trattamento protettivo contro gli agenti corrosivi.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl