Inter Milan, il derby che vale il campionato

26/apr/2012 14.33.02 serenapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il 6 maggio si avvicina e l’aria di derby si respira già adesso, appena qualche ora dopo il recupero della trentatreesima giornata di campionato, che si è giocata ieri, 25 Aprile.

Ovviamente questa partita Inter Milan 2012 si preannuncia come frizzante, in primis per la rivalità che da sempre contrappone il team di Allegri a quello del neoeletto Stramaccioni, ma quest’anno il montepremi in gioco va ben oltre la semplice rivalità fra concittadini, dato che i risultati delle ultime quattro giornate del calendario saranno decisivi per assegnare il vincitore della corsa allo scudetto- ancora aperta- e che vede soprattutto Milan e Juventus come candidate alla vittoria.

In casa Inter, da ieri si respira aria nuova, carica di ottimismo e di fiducia nelle decisioni- risultate vincenti- del neoletto Stramaccioni, sul quale inizialmente la maggior parte dei tifosi e degli esperti nutriva non poche riserve, vuoi per la poca esperienza in panchina (il CT ha appena 37 anni), vuoi per il clima di diffidenza che avrebbe comunque circondato il terzo allenatore della stagione che passa per panchina nerazzurra.

In prospettiva delle ultime quattro giornate e del derby San Siro, l’Inter punta sul ritrovato genio di Wesley Sneijder, che ieri è tornato ad essere protagonista dei 90’ contro l’Udinese: sotto lo sprint e l’iniziativa dell’olandese infatti i nerazzurri hanno rimontato un match che sin dal 6’ del primo tempo si presentava in salita, con i friulani in vantaggio grazie al gol di Danilo; poi la concentrazione, la tecnica ed il sostegno di Stramaccioni a bordo campo, hanno spinto i nerazzurri a chiudere una prestazione importante, con un risultato altrettanto importante di 1-3 con gol di Sneijder ( 10’, 28’) e Alvarez (38’).

L’Inter quindi conquistando i tre preziosi punti di ieri, si aggrappa alla speranza di quel terzo posto in classifica che ora è più vicino e si dimostra compatta e determinata nel giocarsi un derby importante anche in termini di qualificazione alla Champions League 2013; parole d’elogio sono state spese da Stramaccioni a favore del “regista” del match Sneijder, che nella posizione di trequartista ha messo a dura prova l’Udinese, del ritrovato Guarin e dei senatori Cambiasso e Stankovic.

Il derby Inter-Milan maggio 2012 ha invece tutt’altro sapore per i rossoneri, che si sono lentamente visti affiancare e poi superare dalla Juventus, team con il quale da sempre non scorre buon sangue; ad inasprire ancora di più le polemiche nate a ridosso della 33esima giornata sono infatti proprio quei 3 punti che separano la Juve (prima in classifica con 74 punti) dal Milan (secondo con 71) e che i milanisti sembrano proprio non aver digerito, dato che di sviste arbitrali e di rigori negati si è straparlato nelle trasmissioni post diretta e che, a ragione o a torto, la Signora è “accusata” da molti tifosi avversarsi di essersi resa protagonista di un buon numero di episodi dubbi e di aver ricavato da questi episodi, i punti che ad oggi risultano decisivi per il suo primato in classifica.

Il derby della Madonnina, quest’anno più che mai, sarà quindi un banco di prova per una Inter che rimane lontana dalla testa della classifica e che sogna di ottenere almeno un dignitoso terzo posto, in vista delle qualificazioni alla Champions, e per un Milan che non ci sta a restare indietro alla Signora, soprattutto dopo le dichiarazioni molto forti di Conte, che si risponde ai rumors milanisti con i toni decisi di chi guida la testa della classifica.



Articolo a cura di Serena Rigato

Prima Posizione Srl- sales marketing

 

Serena Rigato

 

Prima Posizione Srl

Viale dell'Industria, 60/B - 35129 Padova PD

Tel. 049 7380052- Fax. 049 8172019

www.prima-posizione.it - serena@prima-posizione.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl