Rivestimenti per esterni: scegliere lo stile e il materiale giusto

Se stai pensando a ridecorare il tuo giardino, probabilmente ti sei già accorto che sul web puoi trovare milioni di fonti di informazione.

Luoghi Judetul Alba
Organizzazioni Prima Posizione Srl
Argomenti edilizia

31/mag/2012 14.59.54 Alba - Prima posizione Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se stai pensando a ridecorare il tuo giardino, probabilmente ti sei già accorto che sul web puoi trovare milioni di fonti di informazione. Ci sono tanti stili, colori, materiali e versioni di ogni singolo prodotto che non è strano sentirsi perso e non sapere più che strada prendere. Niente paura, oggi ti raccontiamo alcuni degli aspetti fondamentali per determinare la base della ristrutturazione del tuo giardino: la pavimentazione.

 

Che tu abbia un giardino grande di prato verde o un semplice terrazzo anche piccolo, la prima cosa che dovrai scegliere quando deciderai di dare un nuovo look ai tuoi spazi aperti è il tipo di rivestimenti per esterni che desideri per il suolo. La tua scelta sarà essenziale per determinare l’arredamento e gli accessori che ci piazzerai ma sarà importantissima anche nel definire le attività che ci si potranno svolgere.

 

Innanzitutto considera le attività che normalmente svolgi o vorresti che si svolgessero nel giardino. Ad esempio, alcune piastrelle sono ideale se vicine ad una piscina, mentre altre saranno più o meno adeguate se desideri che questa area faccia la funzione di parco giochi dei tuoi figli.

 

Le condizioni meteorologiche sono un’altro fattore da tenere in considerazione. In generale dovresti stare alla larga del legno se non hai il tempo ne la voglia di mantenerlo nelle migliori condizioni. Potresti invece scegliere un pavimento che richieda meno attenzioni come il gres per esterni o il travertino. In questo ultimo caso, considera che le rocce molto porose non sono le più adatte se abiti in una zona umida e fredda perché l’acqua potrebbe penetrare la roccia e romperla se gela. Ricorda che alcuni pavimenti fatti di ceramica, mattoni, legno e altri materiali possono richiedere un ulteriore trattamento per renderli resistenti all’acqua, il caldo, l’umidità e lo sporco.

 

Se sei deciso ad installare un pavimento in legno nel tuo giardino, puoi optare per alternative più sofisticate che rispondano alle tue esigenze come il legno ipè, molto più resistente e durevole che altri tipi di legno grazie alla sua alta densità che lo rende adatto anche a zone molto umide.

 

Un altro aspetto essenziale al quale devi pensare è la forma e la posizione in cui desideri collocare le tue piastrelle. Puoi sceglierle tutte uguali e regolari o invece acquistarne “a flag” e cioè piastrelle di forme geometriche simili ma non identiche poi posizionate per coprire il pavimento nel modo preferito. Ad esempio, potresti scegliere mattonelle per esterni convenzionali e situarle una affianco all’altra oppure piastrelle in forma di quadrati e rettangoli di dimensioni diverse posizionate a modo di puzzle o in cerchi concentrici cominciando da un punto centrale nel tuo giardino.

 

Quando avrai determinato il tipo di materiale che si addisce di più alle tue esigenze e avrai deciso lo stile di pavimento che ti piace di più, comincia a valutare varianti di colori, finiture e smalti. Considera l’ambiente circostante e i cambiamenti di stagione quando deciderai il tono desiderato. Una volta prese tutte le decisioni, non ti resta che metterti in contatto con una azienda specializzata nella posa di pavimenti e goderti il tuo nuovo giardino!

 

A cura di Alba L

Prima Posizione Srl – pubblicizzare proprio sito

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl