Gli ingegneri dell’antica Roma preferivano il bronzo. Rubinetterie Stella conferma questa scelta

07/lug/2017 11:21:28 LS&P Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da tempo immemorabile il bronzo è stato impiegato nella costruzione degli acquedotti come pure delle valvole di intercettazione e di distrbuzione.

I ritrovamenti archeologici confermano infatti che a distanza di duemila anni, il materiale è pressochè intatto.

Queste caratteristiche di resistenza alla corrosione, unite a quelle della duttilità in sede di lavorazione, sono alla base della scelta di Rubinetterie Stella di utilizzare esclusivamente fusioni in bronzo per le parti ad incasso dei propri rubinetti che, non a caso, l’azienda garantisce a vita.

Ma tale soluzione presenta un ulteriore vantaggio: negli interventi di ristrutturazione è infatti possibile procedere alla sostituzione delle componenti esterne senza la necessità di intervenire sulle parti ad incasso, operazione che comprometterebbe l’integrità dei rivestimenti.

Questo fatto determina anche un’altra favorevole conseguenza: i tempi necessari per la sostituzione della rubinetteria, non implicando interventi sulle opere murarie, sono estremamente ridotti. E’ un aspetto interessante per qualunque tipo di utenza che risulta particolarmente vantaggioso per il comparto dell’hotellerie che, non a caso, apprezza da sempre i prodotti Stella.

 

www.rubinetteriestella.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl