Lops arredi di qualità: quando i risultati parlano da soli.

29/set/2009 15.04.05 Lops arredi di qualità Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In questi mesi si è parlato tanto di crisi nel settore del mobile (e non solo).
Quante volte ci siamo sentiti dire da televisioni e giornali che gli italiani non
spendono più, non comprano più niente e c’è un’enorme recessione delle
vendite? Forse è vero, infatti, nell’area milanese sono stati chiusi molti negozi
d’arredamento e anche le zone più calde per quanto riguarda il settore arredo, come
quelle che si trovano lungo la Nuova Vigevanese e lungo la strada che porta alla
Vallassina, hanno visto una netta riduzione del numero di persone in movimento tra i
vari show room alla ricerca del mobile giusto.
E dico forse perché, ad analizzare i dati di vendita di Lops arredamenti, il quadro
appare completamente diverso. I numeri parlano chiaro: raccontano di un successo in
casa Lops che cresce di mese in mese. Non c’è crisi da Lops arredi, anzi, l’anno si sta
chiudendo con risultati eccezionali: + 100% rispetto al 2008, più di 10 mln di Euro di
venduto e una tendenza che racconta una crescita rilevante del valore medio dei
singoli acquisti eseguiti dalla clientela.
Un consistente successo di vendite è stato ottenuto nel settore cucine, con grandi
numeri sia per le cucine Lube, da tempo distribuite da Lops arredamenti, sia per la
nuova linea di cucine Lops con la punta di diamante rappresentata dalla cucina Lops,
modello Ego, personalizzabile con le immagini che il cliente desidera. Ma anche altri
importanti marchi, rappresentati da Lops arredi, hanno raggiunto traguardi inaspettati:
Moretti, Doimo e Le Fablier hanno venduto come non mai.
Certo l’investimento effettuato nell’arco del 2009 in pubblicità, in struttura, in
personale e nei servizi rivolti alla clientela è stato impressionante. Forse (e dico
sempre forse perché ogni caso va analizzato in modo specifico) la ricetta è proprio
questa: non aspettare che la crisi passi tirando i remi in barca ma occorre affrontarla
con energia e grande iniziativa. I budget pubblicitari non vanno ridotti ma aumentati
collegandoli a formule di grande impatto creativo e commerciale. Questo ritengo sia il
segreto del successo ottenuto con grande dedizione, intelligenza e caparbietà da
Nicola Lops amministratore delegato di Lops arredi. “ Quest’anno – dice Nicola Lops
- non abbiamo voluto farci spaventare da tutti quelli che gridavano al disastro
economico, abbiamo creduto in noi stessi e abbiamo dato fuoco ai nostri cannoni: il
risultato ha premiato la nostra forte volontà di migliorarci proponendo ai nostri clienti
tanti nuovi servizi e uno show room sempre più bello e completo”.
Ma, il 2010, si presenta ancora più ambizioso e l’obiettivo è quello di raddoppiare
nuovamente il fatturato inserendo ulteriori importanti novità all’interno del grande
Salone d’arredo di Trezzano sul Naviglio. “Si, nel 2010 abbiamo in cantiere un
progetto che attirerà l’attenzione dei Media e del pubblico che ama la casa e il valore
che essa rappresenta”. Per adesso le iniziative sono top secret ma c’è da scommetterci
che saranno sicuramente spettacolari. Allora non resta che, ogni tanto, passare a
curiosare tra i 7.000 metri quadri della grande esposizione perché le sorprese saranno,
a quanto pare, imminenti e non passeranno inosservate. Chi primo arriva meglio
alloggia e…arreda.

 

Fabio Vicamini
Ufficio stampa Lops
Lops Arredi di qualità
Via Cellini, 2
20090 Trezzano s/N (MI)
T.024457741
Fax 02.44577490
comunicazione@lops.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl