Fotovoltaico Italia: integrazione architettonica parziale e totale

Fotovoltaico Italia: integrazione architettonica parziale e totale Al fine di poter accedere agli incentivi in "Conto Energia", non basta installare e mettere in funzione un impianto fotovoltaico, ma occorre rispettare alcuni criteri per la sua realizzazione che permettono di conseguire il riconoscimento dell 'integrazione architettonica.

02/mar/2010 11.22.44 museum-ticket.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al fine di poter accedere agli

incentivi in “Conto Energia“

, non basta installare e mettere in funzione un impianto fotovoltaico, ma occorre rispettare alcuni criteri per la sua realizzazione che permettono di conseguire il riconoscimento dell

’integrazione architettonica

.



A tal fine il GSE, Gestore dei Servizi Energetici, ha predisposto una Guida on line utile per capire quali siano gli interventi da fare che permettono all’impianto fotovoltaico il

riconoscimento di una determinata integrazione architettonica

.



Nel dettaglio, l’integrazione architettonica, può essere di due tipi: integrazione architettonica parziale, oppure

integrazione architettonica totale


Il tipo di integrazione dipende da dove e come andiamo ad installare i

pannelli fotovoltaici:

l

integrazione architettonica è parziale

quando...



Continua la lettura >> sull'

integrazione architettonica parziale e totale
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl