CONOSCERE GLI ELEMENTI del FOTOVOLTAICO

02/mar/2010 11.26.27 museum-ticket.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.




L’elemento base per la realizzazione di un impianto fotovoltaico è la cella, avente una forma quadrata dalle dimensioni di circa 12x12 cm. La cella fotovoltaica non è in grado di produrre da sola molta energia e quindi significative quantità di corrente. Le celle vengono quindi assemblate per dare vita al modulo fotovoltaico, generalmente composto da 54 o 60 celle.


Assemblando un certo numero di moduli si ha finalmente l’impianto fotovoltaico. Questi impianti producono energia elettrica sotto forma di corrente continua che però ha bisogno di essere trasformata in corrente alternata per essere immessa nella rete elettrica; di questo se ne occupa l’inverter.


L’INVERTER

L’inverter, denominato anche gruppo di conversione, consente di trasformare l’energia elettrica prodotta dai pannelli solari fotovoltaici, sotto forma di corrente continua, in corrente alternata pronta per essere immessa direttamente nella rete elettrica.
Esso deve essere idoneo a supportare il trasferimento della corrente prodotta dall'impianto. A questo punto per completare un tipico
impianto fotovoltaico parzialmente integrato
, mancano solo le strutture di sostegno dei pannelli fotovoltaici e i cavi per il corretto cablaggio dell’impianto


UNA CELLA: TRE MATERIALI

Attualmente la quasi totalità delle celle utilizzano tre tipi di materiale: silicio monocristallino, silicio policristallino, silicio amorfo. Le celle in silicio monocristallino attualmente vantano..

Continua la lettura su >> Gli elementi del fotovoltaico

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl