Silfab: il fotovoltaico fa il suo ingresso nel porto di Livorno

INFORMAZIONI SULL'IMPIANTO: Moduli: Silfab SpA Installatore: Frangerini Impresa Srl; Via delle Corallaie 24/4 - 57121 Livorno, Loc.

19/gen/2011 11.08.12 Quid Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Energia dal sole sui capannoni di uno dei maggiori porti italiani. Silfab SpA firma i moduli fotovoltaici installati sul tetto del deposito della Compagnia Impresa Lavoratori Portuali, a Livorno. Entrato a pieno regime a fine 2010, l’impianto realizzato da Frangerini Impresa Srl, ha il primato della dimensione e della potenza, oltre ad essere il primo a sorgere nell’area portuale livornese.

A convincere i committenti nella scelta di imboccare la strada dell’energia rinnovabile, è stata la realizzazione di un nuovo capannone in un’area caratterizzata da un’esposizione particolarmente favorevole. Occasione, questa, per pensare a soluzioni in grado di ridurre il consumo di energia dell’azienda.

L’impianto, i cui lavori sono iniziati lo scorso giugno, ha una potenza nominale di 806.4 kWp e una produzione annua nell’ordine di 1 milione di kWh, tale da soddisfare l’intero fabbisogno energetico dell’impresa.

L’accordo siglato con la committenza ha impegnato Silfab nella fornitura di 3.360 pannelli, suddivisi in 168 stringhe da 20 moduli ciascuna, da installare sulla copertura dell’edificio, posta ad un’altezza di 13,5 metri. Una soluzione, quella adottata dal team di lavoro, caratterizzata dalla totale integrazione architettonica dell’impianto che si estende su una superficie totale di 10 mila mq.

Per le loro particolari caratteristiche qualitative e costruttive, sono stati scelti i moduli della serie SLA da 240 Watts di picco, in silicio monocristallino con un’efficienza complessiva del 14,7%. Realizzati con 60 celle ad alta efficienza da 156x156 mm, i moduli SLA hanno dimensioni di 1650x990x38mm, 19 Kg di peso e un’area di 1,63 mq, consentendo così di ottimizzare il rapporto spazio/rendimento.

Le ottime prestazioni dei moduli utilizzati si traducono, per l’ambiente, in benefici significativi e facilmente misurabili: l’impianto permette non solo di produrre energia pulita, ma anche di abbattere in modo considerevole le emissioni di anidride carbonica, con una riduzione annuale pari a 766 tonnellate di CO2.

«Siamo entusiasti di aver partecipato a questo progetto – spiega Franco Traverso, Presidente e AD di Silfab SpA - Adottare buone pratiche nell’approvvigionamento energetico è una scelta che premia chi si impegna nei confronti della tutela ambientale».

Le esigenze dell’impianto fotovoltaico sono state attentamente considerate anche nella fase di progettazione del fabbricato destinato ad ospitarlo, tanto da indurre lo staff Frangerini Impresa srl - il progettista Ing. Alberto Locci e il responsabile tecnico CILP Dott. Roberto Signori - a prevedere alcune modifiche, allo scopo di realizzare un supporto ideale. Nell’obiettivo di ottenere il massimo rendimento e beneficiare al meglio degli incentivi, si è scelto infatti di modificare l’orientamento dell’orditura che nel progetto iniziale era impostata in direzione nord–sud. Il nuovo orientamento est–ovest e l’inserimento all’interno del progetto di shed al posto di coppelle sono stati elementi basilari per l’impostazione dell’impianto. Inoltre, l’inclinazione è stata determinata in maniera da evitare ombreggiature, compatibilmente con i vincoli costruttivi. Queste soluzioni progettuali hanno determinato, a livello architettonico, la completa integrazione dell’impianto fotovoltaico che è così in grado di beneficiare del massimo incentivo per impianti di questa taglia, pari cioè a 0,4224 euro al kWh.

«La nostra scelta – afferma Signori - potrebbe diventare un importante stimolo per le altre società che hanno i propri capannoni in quell’area e che, ad oggi, non sfruttano le superfici a disposizione, rinunciando così ad un investimento sicuro e proficuo».

INFORMAZIONI SULL’IMPIANTO:
Moduli
: Silfab SpA
Installatore
: Frangerini Impresa Srl; Via delle Corallaie 24/4 - 57121 Livorno, Loc. Picchianti - Tel. +39 0586 444211; www.frangerini.it
Progettista
: Ing. Alberto Locci, Studio Ing. Locci, Livorno
Direttori tecnici
: Ing. Massimo Asei e Geom. Massimo Vannucci, Frangerini Impresa srl

Silfab S.p.A

Silfab SpA è una società che opera nell'intera filiera del fotovoltaico, dal polysilicon ai wafer fino alle celle, ai moduli ed infine alla realizzazione di impianti e parchi solari chiavi in mano. Fondata dal pioniere del fotovoltaico italiano, Franco Traverso, Silfab conta sull’esperienza commerciale e tecnologica di due partner internazionali, Pan Asia Solar Ltd. (PAS) e Sino-American Silicon Product Inc. (SAS). SAS è un’azienda taiwanese che dal 1981 produce lingotti e wafer di silicio per i mercati asiatici, americani ed europei. Pan Asia Solar Ltd. è una società privata di investimenti con sedi a New York, Hong Kong e Londra, attiva nel settore delle energie rinnovabili, con un team che vanta una specifica esperienza di oltre 25 anni nel solare fotovoltaico. Attraverso la sua affiliata Sunrise Global Solar Energy, PanAsia è inoltre impegnata nella produzione di celle solari in silicio cristallino ad alta efficienza di conversione.Silfab è attualmente impegnata nella costruzione di una pipeline di 100 MW in Italia e in Europa Centrale costituita da impianti FV da 1-5 MW. Recentemente Silfab ha lanciato le nuove serie di moduli fotovoltaici, SLA e SLG in silicio mono e policristallino, con una potenza fino a 300 Wp, progettati per ottimizzare il rapporto rendimento/superficie. La nuova serie di moduli SILUX è invece progettata per l’applicazione in serre agricole con un grado di trasparenza superiore al 20% rispetto agli standard sul mercato.Nell’ambito delle attività di sviluppo internazionale, Silfab ha dato vita, in Nordamerica, a Silfab Ontario Inc., con cui intende rispondere concretamente alla crescente domanda del mercato canadese.
Silfab ha sedi a Padova e New York.

 Frangerini impresa s.r.l.

Frangerini Impresa Srl dal 1907 opera nel settore edile e in particolare nell’ambito delle impermeabilizzazioni.
Grazie all'intuizione dell'AD Stefano Frangerini, che ha voluto investire in risorse umane, formazione e tecnologia anche nel settore degli impianti e delle energie rinnovabili, la società si pone sul mercato offrendo al cliente
l'assistenza di una divisione specializzata in particolare negli impianti fotovoltaici.
Con un know how ultracentenario relativamente alle coperture, Frangerini è in grado di realizzare impianti fotovoltaici di tipo tradizionale (in silicio mono e policristallino) e in amorfo.

Oggi l’azienda è in grado di seguire tutte le fasi relative alla realizzazione dell’impianto: dal progetto all’installazione, dalla certificazione fino alla stipula dell’accordo con GSE.
Gli impianti possono essere installati sia nel caso di rifacimento ex novo della copertura, sia su ogni tipologia di copertura esistente (tetto piano, a falda, a volta, con pannelli grecati, ondulati, ecc.).
L’impresa, regolarmente iscritta all’Albo degli smaltitori, è autorizzata alla rimozione e trasporto di amianto.
Ciò le permette di intervenire anche nei casi in cui il cliente debba rimuovere coperture in amianto beneficiando di un ulteriore premio sulla tariffa incentivante.
Qualificazioni SOA: OG1 class.IV, edifici civili e industriali; OG2 class.IV, restauro e manutenzioni dei beni immobiliari sottoposti a tutela; OG9 class.IV impianti per la produzione di energia elettrica; OG11 class.II impianti tecnologici; OG12 class.II, opere e impianti di bonifica e protezione ambientale; OS7 class.II, finiture di opere generali di natura edile; OS8 class.III, finiture di opere generali di natura tecnica.

Compagnia Impresa Lavoratori Portuali s.r.l.u.

La Compagnia Impresa Lavoratori Portuali di Livorno (CILP) svolge attività d’impresa imbarchi-sbarchi e di terminal operator, gestendo l’intero ciclo delle operazioni portuali e adottando il sistema di qualità certificato ISO 9001:2000. La CILP è dotata di un proprio parco mezzi, di diverse aree per la movimentazione e di magazzini per lo stoccaggio delle merci.

UFFICIO STAMPA:
Quid Comunicazione - Vicenza - Italy – quid@quidonline.it - tel. +39 0444 512733 – fax +39 0444 512420
Dr. Laura Ceccon - l.ceccon@silfab.eu - laura@quidonline.it - Mob. +39 347 3775409. www.quidonline.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl