CON IL COBAT IL PIOMBO RICICLATO NON PESA SULL¹ AMBIENTE!

Il suo compito è la raccolta gratuita ed il riciclo delle batterie al piombo esauste, un prodotto noto a tutti, in quanto sono montate sulle nostre automobili, sui motorini e sulle barche, ma sono anche presenti in ogni attività dell economia moderna.

Allegati

04/ott/2005 20.27.09 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                  
  
Partner del progetto:

                                                                                
                                                                                                                                


Il COBAT a ECOMONDO 2005

CON SIMONE L’ELETTRONE
IL PIOMBO RICICLATO NON PESA SULL’AMBIENTE!

Divertenti lezioni su energia elettrica, sviluppo sostenibile
e il processo di riciclo delle batterie al piombo esauste

Tutti i giorni, presso lo stand del COBAT (n° 195 del Padiglione B1) alla Fiera di Rimini

Distribuzione di materiali didattici e gadget a insegnanti e studenti.


In occasione  della 9ª Fiera Internazione del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, Ecomondo 2005, che si terrà a Rimini da mercoledì 26 a sabato 29 ottobre, le scolaresche di ogni livello sono invitate alle “conferenze” sull’energia elettrica, la salvaguardia dell’ambiente, il riciclo delle batterie di tutti i mezzi di trasporto presso lo stand (n° 195, Pad. B1) del COBAT.

Il Consorzio Obbligatorio Batterie Esauste è un ente senza fini di lucro istituito per legge. Il suo compito è la raccolta gratuita ed il riciclo delle batterie al piombo esauste, un prodotto noto a tutti, in quanto sono montate sulle nostre automobili, sui motorini e sulle barche, ma sono anche presenti in ogni attività dell’economia moderna.

Senza le batterie al piombo non funzionerebbero le centrali elettriche, i ripetitori, le centrali telefoniche, i trasporti effettuati con i veicoli a trazione elettrica nella maggior parte delle aziende, i carrelli trasportatori ed elevatori ed i locomotori, nonché i gruppi di continuità che assicurano l’energia elettrica negli ospedali o nei comuni anti-furto casalinghi.

Dai bimbi dell’asilo sino ai ragazzi delle superiori e agli studenti universitari, tutti potranno assistere alle divertenti lezioni, tenute direttamente dagli esperti del COBAT, e vedere dal vivo come è fatta una batteria al suo interno, imparare come funziona, e come viene riciclata quando diventa “esausta”.
 
Con l’aiuto di Simone l’elettrone, il simpatico personaggio inventato dal COBAT, le classi potranno così capire qual è l’importanza per l’ambiente e l’economia nazionale della raccolta e riciclo delle batterie al piombo esauste, scoprendo che l’Italia è leader al mondo in questa attività ecologica  e ogni anno vengono:

  • raccolte ca. 200 mila tonnellate di batterie, con un tasso di recupero superiore al 96%;
  • recuperate ca. 100 mila tonnellate di metallo piombo (riciclabile all’infinito);
  • recuperate 10 mila tonnellate di plastiche nobili (polipropilene);
  • neutralizzati 30 milioni di pericoloso acido solforico;
  • risparmiati ca. 80 milioni di euro sulle importazioni di nuovo piombo.

....E ancora:
  • nel nostro Paese ogni due secondi viene raccolta una batteria esausta;
  • con sette vecchie batterie se ne possono rifare cinque nuove.

Al termine di ogni lezione gli allievi che visiteranno lo stand del Consorzio riceveranno gadget e materiali informativi.
 
Per informazioni e prenotazioni:
HILL&KNOWLTON GAIA Public Relations • Social and Environmental Communication
dott. Andrea Pietrarota          
Tel. 06-4404627    
Fax 06-4404604   
Cell.: 335-5640825                               
E-mail: pietrarotaa@hkgaia.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl