Il Comitato Centrale dell¹Albo degli Autotrasportatori

Allegati

17/ott/2005 12.21.12 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Comitato Centrale dell’Albo Autotrasporto
L'Albo degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi è nato
con la L. 298 del 1974. L'unicità e la dimensione nazionale dell'Albo è garantita dal Comitato Centrale, che la legge ha previsto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il Comitato Centrale è l’organo di direzione che coordina l'attività dei comitati provinciali e, dopo il decentramento realizzato a seguito del D. Lgv. 112/98, delle Amministrazioni Provinciali cui è stata demandata la formazione e la tenuta degli Albi Provinciali.
 
L’Albo Nazionale: 190..000 imprese di autotrasporto in Italia
Il Comitato Centrale, prima di tutto, cura la pubblicazione dell'Albo Nazionale "delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l'autotrasporto di cose per conto di terzi". Al Comitato spetta anche il compito di indirizzo e coordinamento in merito alla formazione, tenuta e pubblicazione degli Albi Provinciali che nel loro insieme formano l'Albo Nazionale, che attualmente rappresenta più di 190.000 imprese di autotrasporto.
 
Le principali funzioni del Comitato
Il Comitato Centrale alla luce della riforma del settore dell’autotrasporto e, più in particolare delle modifiche alla legge 298/74, ridefinisce i propri compiti quale struttura di supporto a sostegno del processo di trasformazione delle imprese di autotrasporto, chiamate ad operare in un mercato a “concorrenza regolata”, mediante progetti e politiche di interventi come regolamentato dalla legge delega n. 32 del 1 marzo 2005 e relativi decreti di attuazione in caso di approvazione. Presta la propria consulenza anche su tutte le altre questioni afferenti il settore dell'autotrasporto di cose per conto di terzi, comprese quelle concernenti il rispetto della normativa comunitaria e degli altri obblighi derivanti dalla partecipazione dell'Italia all'UE.
 
La sinergia con il Ministero dei Trasporti
La collaborazione con il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture si esplica attraverso la specificazione delle attività di trasporto per le quali occorra un'abilitazione, dei requisiti speciali per il loro esercizio, e soprattutto attraverso gli stimoli alla definizione degli obiettivi e delle priorità dell'azione amministrativa.
Il Comitato, inoltre, propone al Ministero dei Trasporti, i criteri per l'accertamento della rappresentatività delle Associazioni di Categoria degli autotrasportatori, ai fini della designazione dei rappresentanti nei Comitati Provinciali e Centrale.
 
La sicurezza, fattore strategico dell’autotrasporto
Il Comitato, infine, promuove, anche d'intesa con le Associazioni Nazionali di categoria, iniziative per lo sviluppo dell’intero settore dell'autotrasporto.
E di particolare rilievo sono le attività di studio e ricerca, controllo su strada, creazione di aree di sosta specifiche per l’autotrasporto, monitoraggio dell’incidentalità e campagne per la sicurezza stradale, che viene considerata il fattore strategico dell’intero comparto dell’autotrasporto merci.
 


Ufficio Stampa: Hill&Knowlton Gaia
Andrea Pietrarota, tel.: 06.441640327 cell.: 335.5640825 email: pietrarotaa@hkgaia.com
Sito ufficiale: http://www.alboautotrasporto.it/
Blog per comunicare sul tema sella sicurezza stradale: http://sicurezza-stradale.blogspot.com/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl