La tradizione che si fonde con l’innovazione: legno lamellare come risorsa per il futuro

La tradizione che si fonde con l'innovazione: legno lamellare come risorsa per il futuro.

Luoghi Norway, Sweden, Italy, Merano, Germania, Cagliari
Organizzazioni Twitter Inc.
Argomenti music, commerce

08/giu/2011 11.39.52 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il legno è uno dei materiali da costruzione che può vantare un’antica origine, quasi quanto la storia abitativa dell’uomo. E’ infatti indubbio che proprio il legno lamellare sia stato uno dei primi ad essere utilizzati per il riparo del’uomo e degli animali domestici ed è indubbio come il suo uso sia arrivato fino ai giorni nostri. Certo molto limitato, vista la quasi totalizzante smania cementifera ma di certo tutti sanno che questo materiale ha degli indubbi pregi rispetto a costruzioni in cemento armato o trattati con agenti chimici. Una delle versioni del legno che più trova applicazione negli edifici moderni grazie alla sua ampia portata e alla sua indubbia versatilità è di certo il legno lamellare che nella produzione legno viene realizzato incollando diverse tavole di legno che vanno così a comporre elementi strutturali molto agevoli nell’utilizzo e dalle svariate potenzialità. Il tutto con una notevole valenza estetica e strutturale se si pensa a quanto utilizzati sono stati in passato i travi a soffitto e quanto questi elementi strutturali vadano ad aumentare il pregio di molte abitazioni.

Se si punta lo sguardo all’ecologia inoltre il legno lamellare può essere definito uno dei legni più ecologici con il quale realizzare la nostra casa. Essendo composto da varie parti, facilmente reperibili nelle aziende di vendita pannelli, che vengono incollate tra loro il legno lamellare non produce scarti in quanto ogni singolo pezzo può essere inglobato nella sezione più grande e permettere quindi, oltre alla non produzione di scarti, di avere una maggiore resistenza data dall’omogeneità della materia. Per quanto riguarda lo smaltimento del materiale edilizio, così difficoltoso con le modalità di raccolta di rifiuti, nel caso del legno lamella re questo problema non esiste. Il legno infatti può essere interamente utilizzato per l’energia derivante da combustione. I valori aggiunti del legno lamellare, ma anche del legno in generale, nella sua applicazione edilizia sono veramente innumerevoli e ben noti visto il suo sempre più diffuso utilizzo in varie zone d’Italia oltre che dei paesi che tradizionalmente applicano questa tipologia abitativa come Norvegia, Svezia e la vicina Germania.

Una della caratteristiche più evidenti e più incentivanti che spingono a scegliere una costruzione in legno è però la comodità e la velocità con cui queste case e tutti i loro componenti possono essere realizzati. E’ infatti indubbio che le case in legno vedano nella loro prefabbricabilità una delle loro componenti di maggior successo che permettono per l’appunto il loro montaggio e messa in uso nell’arco di pochi giorni con impianti e attacchi per l’energia integrati all’interno delle pareti della casa.

L’impiego del lego nell’edilizia però oltre che alle abitazioni può essere esteso anche a molteplici tipi di struttura come palazzotti polifunzionale, tensostrutture come possono testimoniare numerose costruzioni già presenti in territorio italiano che utilizzano questo tipo di materiale come il Palasport di Livorno, il Palazzo del Ghiaccio di Merano, la Piscina Olimpica Comunale a Cagliari e molte altre costruzioni che fanno riferimento al mondo del commercio, dell’istruzione (in particolar modo con la realizzazione di ampi locali mensa o strutture per lo sport scolastico) e della ristorazione.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Business con Twitter

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl