L’agricoltura biologica

25/gen/2012 20.05.08 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una delle tendenze più interessanti degli ultimi anni è il recupero delle dinamiche tradizionali nel campo delle produzione del cibo. Nell’era dell’industrializzazione di ogni aspetto delle nostre vite, almeno a livello di prodotti che consumiamo, è importante che una fetta di mercato sia dedicata ai metodi antichi, più naturali e più in linea con i cicli vitali del nostro pianeta. Per quanto riguarda l’alimentazione poi, l’uso dei pesticidi e i trattamenti artificiali che permettono di produrre sempre di più e di non rischiare di perdere i raccolti, ha gradualmente sostituito la tradizionale meccanica di coltivazione. L’agricoltura biologica cerca di recuperare un modo sano e genuino di produrre cibo che permetta agli esseri umani di ristabilire un equilibrio con il proprio ambiente. I prodotti biologici sono quindi tutti quelli ottenuti senza utilizzare sostanze chimiche e nel pieno rispetto dell’ambiente.  Ovviamente possono vantare l’etichetta di “biologico” solo prodotti riconosciuti ufficialmente da alcuni organismi di controllo preposti alla verifica dei metodi di coltivazione e delle sostanze impiegate. Non è difficile immaginare come questo tipo di alimenti siano oltre che più sani anche dotati di proprietà alimentare più ricche. Inoltre si trovano sul mercato non soltanto frutta e verdura coltivati con principi biologici, anche i prodotti di origine animale come latte, formaggi, uova, yogurt, finanche la carne e i salumi possono essere concepiti in un regime etico e salutare. In questo modo saranno controllati sia il cibo dato agli animali che i metodi di allevamento, in modo che non siano maltrattati e non vengano allevati in batteria. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl