Ambiente, Giuseppe Nucci, AD Sogin: rafforzate le sinergie con le imprese per realizzare la più grande bonifica ambientale del nostro Paese

Ambiente, Giuseppe Nucci, AD Sogin: rafforzate le sinergie con le imprese per realizzare la più grande bonifica ambientale del nostro Paese.

Persone Giuseppe Gargaro, Sogin, Giuseppe Gargaro, Giuseppe Nucci
Organizzazioni Confcooperative, Ance, Assistal, Confindustria, Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue
Argomenti economia, impresa, diritto commerciale, industria, commercio, finanza

10/feb/2012 18.54.46 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"In questo momento delicato per l'economia italiana - ha dichiarato Giuseppe Nucci, ad di Sogin - sentiamo la responsabilità, come società di stato, di attivare tutti gli strumenti per sviluppare relazioni stabili e trasparenti con le diverse realtà imprenditoriali interessate a partecipare alla più grande bonifica ambientale nella storia del nostro Paese.

"Un protocollo di intesa per rafforzare la sinergia fra Sogin e le imprese costruttrici di impianti nelle attività di bonifica ambientale dei siti nucleari e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi". Questa la novità annunciata dall'amministratore delegato di Sogin, Giuseppe Nucci, e dal presidente di Assistal, Associazione nazionale costruttori di impianti, Giuseppe Gargaro.

L'accordo, si aggiunge ai quattordici protocolli già siglati da Sogin nel 2011 con le associazioni territoriali di Confindustria, Api, Ance, Lega delle Cooperative e Confcooperative delle provincie interessate dai lavori di bonifica dei siti nucleari. Il protocollo, di durata triennale, prevede 5 linee d'azione: informazione, formazione, assistenza, comunicazione e coinvolgimento su tematiche e argomenti oggetto di comune interesse.

La collaborazione fra Sogin e Assistal riguarderà l'organizzazione di una conferenza annuale sullo stato di avanzamento delle attività di bonifica ambientale dei siti nucleari e sulle policy di acquisti e appalti, nonchè la pubblicazione di una newsletter Sogin rivolta alle associazioni. Nel campo della formazione , saranno promossi seminari e incontri 'one to one' rivolti alle imprese per la qualificazione in Sogin e iniziative sul tema della sicurezza, da sviluppare con la Scuola italiana di radioprotezione, sicurezza e ambiente della società di gestione degli impianti nucleari.

Nel corso dell'incontro con Assistal, Sogin ha anche presentato i dati sulla nuova politica di ottimizzazione degli acquisti e di qualificazione dei fornitori. In particolare, nel 2011, la società ha contrattualizzato attività per circa 150 milioni di euro, con un incremento del 53% rispetto al 2010, mentre 18 milioni di risparmi sono stati ottenuti dal ribasso del valore a base d'asta delle gare. Risparmi ottenuti attraverso un aumento delle procedure di gara pubbliche, che sono passate dal 34% del 2010 all'80% nel 2011, con tendenza in aumento nel 2012.

"In questo momento delicato per l'economia italiana - ha dichiarato Giuseppe Nucci, ad di Sogin - sentiamo la responsabilità, come società di stato, di attivare tutti gli strumenti per sviluppare relazioni stabili e trasparenti con le diverse realtà imprenditoriali interessate a partecipare alla più grande bonifica ambientale nella storia del nostro Paese. Un traguardo per raggiungere il quale - ha proseguito il dirigente Sogin - il nostro piano industriale prevede investimenti per 4,8 miliardi di euro, un valore significativo per contribuire alla crescita economica e allo sviluppo produttivo del nostro Paese".

Giuseppe Gargaro, presidente di Assistal, ha invece parlato del protocollo d'intesa come "un punto di partenza per una collaborazione che sono certo sarà proficua e duratura, oltre che in grado di generare nuove opportunità di business per le imprese aderenti".

FONTE: adnkronos.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl