La scoperta e la vendita degli alimenti biologici

17/feb/2012 11.12.53 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Essere un’azienda in questo periodo di crisi richiede anche la capacità di stare al passo con i tempi, informarsi su tutte le novità del settore del mercato in cui si opera e offrire ai propri clienti dei prodotti innovativi, interessanti e sani. Se siete degli operatori del settore alimentare, avrete già sentito parlare dell’agricoltura biologica e dei suoi derivati. Ma cosa vuol dire agricoltura biologica? Questo tipo di attività prevede il rispetto dei cicli naturali e dei metodi tradizionali di coltivazione e allevamento, in modo da offrire ai consumatori degli alimenti sani e privi di qualsiasi sostanza chimica. Secondo le linee guida dettate dai regolamenti dell’Unione Europea un prodotto può essere certificato come biologico (la certificazione viene concessa da enti preposti e ufficiali) solo se non è stato coltivato senza sostanze chimiche e coloranti. Per esempio il concime deve essere assolutamente di origine organica. L’allevamento invece prevede che gli animali vengano allevati allo stato brado, in aperta campagna e non in stalle dove vengono ammassati in pochi metri quadrati, e vengano alimentati soltanto con foraggio biologico.

Se volete aggiungere una divisione ai vostri punti vendita che offra prodotti biologici ai clienti informatevi sulla distribuzione più vicina alla vostra zona. Cercate su internet le parole “distribuzione alimenti biologici” per trovare una lista degli operatori che coprono la vostra regione e contattateli per conoscere le disponibilità e la varietà di alimenti disponibili. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl