La vendita del bio in Italia

Il tema "distribuzione prodotti biologici" concerne fondamentalmente tre modalità di immissione sul mercato: la vendita da produttore a consumatore, la vendita presso super- e ipermercati, la vendita presso negozi specializzati.

Luoghi Italia
Argomenti commercio, economia

15/mar/2012 17.47.15 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il tema “distribuzione prodotti biologici” concerne fondamentalmente tre modalità di immissione sul mercato: la vendita da produttore a consumatore, la vendita presso super- e ipermercati, la vendita presso negozi specializzati.

Per quanto riguarda la vendita diretta da parte del produttore, solitamente si tratta di frutta e ortaggi che vengono commerciati sia presso l’azienda agricola, sia ai farmers’ market, sia presso mercati o fiere particolari.

La grande distribuzione in Italia non vende prodotti biologici a marchio proprio, come succede invece all’estero, ma ospita solo alcuni prodotti sui propri scaffali.

Il canale distributivo più attivo è quello dei negozi specializzati, alcuni dei quali sono dei veri e propri supermercati dove ogni articolo a scaffale è portatore di salute e sostenibilità ambientale, dall’ortaggio allo shampoo, dal frutto alla merendina, dalla bistecca al detersivo.

I consumatori attenti, che durante la spesa nei normali supermercati perdono un sacco di tempo per leggere le etichette ed individuare provenienze o ingredienti sgraditi, nei negozi specializzati in prodotti biologici ed ecologici possono fare tranquillamente i loro acquisti, fiduciosi nei sistemi di controllo e certificazione che supervisionano l’intera vita del prodotto. Il passaggio alla cassa può far rimpiangere i negozi più tradizionali, ma la convinzione di avere le sporte piene di salute fa passare in secondo piano il conto un po’ salato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl