Il consumo di alimenti biologici aumenta

20/apr/2012 18.01.36 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli abitanti del nostro paese consumano ogni anno più alimenti biologici. Da tutte le statistiche degli ultimi anni emerge questo dato molto interessante, perché indica un’attenzione particolare alla qualità del cibo anche in un periodo in cui è sempre più difficile fare la spesa.

Crescono gli alimenti base come la frutta e la verdura ma ancor più i prodotti derivati e quelli confezionati. Il consumo dei formaggi ottenuti con procedimenti biologici aumenta di una percentuale che supera il 10 per cento, così come i biscotti, merendine e snack, il pane e, poco sotto alla soglia del 10 per cento, il miele. Meglio fanno la pasta e il riso e addirittura i salumi. Questi ultimi richiedono, per ricevere la certificazione di biologico, una lunga riconversione degli allevamenti. La carne che può vantare il marchio richiede un’intera generazione cresciuta secondo le disposizioni dei regolamenti europei che delineano questo settore del mercato. Aumentano di poco, ma sono comunque in crescita di circa il 4 per cento, la frutta e la verdura. Tra i prodotti che ottengono molto successo rientrano anche le uova biologiche. A dimostrare che esiste ancora un margine molto ampio di diffusione per questo tipo di prodotti anche le indicazioni geografiche della vendita. Il grosso del consumo di alimenti biologici infatti è concentrano al nord, con quasi il 70 per cento del mercato. Il sud è ancora da conquistare.

L’Italia è anche tra i primi posti nelle classifiche europee del settore per quanto riguarda l’estensione delle terre coltivate secondo le regole dell’agricoltura biologica e per quanto riguarda il numero di operatori.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl