L'energia raccontata da Daikin al Festival dell'energia

08/giu/2012 11.12.54 Diesis Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'azienda leader nel settore della climatizzazione partecipa per la prima volta alla manifestazione, giunta alla sua quinta edizione, che quest'anno si svolge dal 15 al 17 giugno a Perugia.
Daikin focalizza l'attenzione sull'innovazione e l'efficienza energetica delle tecnologie che utilizzano l'energia rinnovabile, in particolare le pompe di calore elettriche, per un abitare smart.

Le migliori tecnologie per risparmiare energia, ridurre i consumi e le emissioni di CO2 nella gestione del comfort ambientale. Sono questi temi con i quali Daikin parteciperà al talk show "Abitare Smart" che si svolgerà sabato 16 giugno nell’ ambito del Festival dell’Energia 2012.

"Il nostro obiettivo è diffondere la cultura del risparmio energetico informando gli utenti finali sulle possibilità di riduzione dei consumi legati alla climatizzazione e al riscaldamento ", afferma Marco Dall'Ombra direttore marketing di Daikin Italy, che continua: "Partecipiamo per la prima volta al Festival dell'Energia con l'intento di raccontare le soluzioni ecosostenibili che abbiamo sviluppato per ottenere il massimo comfort e risparmio in tutte le tipologie di edifici. Come i sistemi per il riscaldamento a marchio Rotex che ci hanno permesso di diventare partner dell'agenzia CasaClima e di rendere sempre più forte il binomio Daikin ed efficienza energetica".

Al talk-show "Abitare smart" interverrà l'ingegner Marco Caffi, cofondatore e membro della direzione scientifica di Ambiente Parco a Brescia. Daikin, che fornirà soluzioni Rotex per la casa eco.logica presente nel parco, è partner tecnico di questo progetto di edutainment dedicato alla sostenibilità ambientale.

Tra gli argomenti in primo piano, la tecnologia delle pompe di calore, in grado di garantire altissimi livelli di efficienza e di ridurre notevolmente le emissioni inquinanti rispetto ai sistemi convenzionali di riscaldamento, a gas oppure elettrico; la possibilità di integrare le pompe di calore al solare termico per una efficienza energetica superiore e ai pannelli fotovoltaici per edifici a emissioni quasi zero. Un altro tema d'interesse sarà il secondo contatore, un'opportunità di risparmio, ancora poco conosciuta dai non esperti, per chi installa una pompa di calore, con tariffe differenti rispetto a quelle per gli usi obbligati.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl