Hera si conferma ai vertici nella sicurezza reti

13/giu/2012 11.59.49 Eikon SC Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Hera si conferma ai vertici nella sicurezza reti

 

Anche nel 2011 Hera si è confermata ai vertici nazionali per quanto riguarda la qualità del servizio di distribuzione del gas. Qualità che, in questo settore, significa anche sicurezza, uno degli obiettivi prioritari del Gruppo.

Nello specifico, il Pronto Intervento in caso di segnalazioni e le ispezioni sulla rete di distribuzione hanno registrato indicatori di prestazione molto elevati e ben al di sopra degli standard richiesti dall’Autorità nazionale per l’Energia Elettrica e il gas – AEEG.

 

Nel 2011, le segnalazioni arrivate sull’intero territorio servito sono state oltre 19.200 e le squadre del Pronto Intervento di Hera sono arrivate sul luogo di chiamata entro i 60 minuti nel 99% dei casi, a fronte del 90% richiesto dall’Autorità. Ad ulteriore conferma del livello di servizio garantito da Hera, il tempo medio di arrivo sul luogo di chiamata è stato inferiore ai 30 minuti (33 nel 2010) a fronte dei 60 definiti come standard dall’AEEG. A Bologna il tempo medio è ulteriormente ridotto e scende a 27 minuti.

 

Per il servizio gas, qualità significa anche garantire la continuità e quindi sottoporre la rete di distribuzione a costanti interventi di controllo e manutenzione. Per questo l'azienda ha istituito un servizio di ricerca sistematica delle fughe gas lungo l’intera sua rete di distribuzione, 13.600 km, con un livello di rete ispezionata ben oltre il doppio dello standard richiesto. Nel corso del 2011 Hera ha infatti ispezionato il 71,8% della rete gas in alta e media pressione e il 73,4% della rete gas in bassa pressione. Ciò a fronte di livelli base definiti dall’Autorità rispettivamente del 30% per alta e media e del 20% per la bassa pressione.

 

La ricerca fughe consente di rilevare la presenza di tracce di metano e ogni fuga localizzata è classificata secondo un indice di pericolosità a cui corrisponde un tempo di eliminazione della dispersione. Nel caso si verifichi una dispersione classificata come pericolosa, si effettua una riparazione immediata. A seguito della ricerca, nel corso del 2011 sono state rilevate 5,8 dispersioni ogni 100 km di rete di distribuzione ispezionata.

 

 “Alla base di questi risultati ci sono molti fattori – spiega Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato di Hera – Fra questi l’impegno dell’Azienda nello sviluppo dei sistemi informativi territoriali e nel telecontrollo per garantire una capacità diagnostica e di prevenzione ai massimi livelli, gli investimenti in apparecchiature sempre più sofisticate per la ricerca programmata delle fughe gas, le intense attività di formazione e aggiornamento del personale aziendale, i protocolli di coordinamento e addestramento siglati con comandi provinciali dei vigili del fuoco. Il nostro obiettivo è mantenere sempre elevata la qualità di questo servizio, che richiede grande attenzione a garanzia della tutela e sicurezza dei cittadini”.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl