Invito al corso: Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche - I nuovi obblighi.

05/lug/2014 22.18.23 EcoNomos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
EcoNomos

Diritto ed Economia dell'Ambiente - Formazione per lo sviluppo sostenibile
________________________________________

Alla cortese attenzione dei responsabili Ambiente & Sicurezza e Formazione.

RAEE
I nuovi obblighi per fabbricanti, importatori, distributori, impianti di recupero e centri di raccolta.
Un corso completo, affidabile e aggiornato alle ultime novità normative.

Milano, 11 luglio 2014

Con l'entrata in vigore del D.Lgs. 49/2014, che ha recepito la seconda Direttiva RAEE (2012/19/UE), l'ambito di applicazione delle norme che impongono ai produttori, agli importatori e a coloro che vendono con il proprio marchio apparecchiature elettriche ed elettroniche di organizzare e finanziare il sistema di raccolta e recupero dei rifiuti che derivano dai prodotti immessi sul mercato nazionale è stato esteso ai pannelli fotovoltaici e nei prossimi anni includerà tutte le apparecchiature per le quali non sia prevista una specifica esenzione.

Oltre ad un innalzamento degli obiettivi di raccolta e di recupero, la nuova norma introduce
nuovi obblighi di marcatura dei prodotti (entro il 9 ottobre, con pesanti sanzioni per l'inadempimento), la possibilità per la singola impresa di istituire un proprio sistema di gestione dei RAEE domestici, l'obbligo di richiedere al più presto il riconoscimento dei sistemi aziendali ("individuali") di gestione dei RAEE professionali o, in mancanza dei requisiti richiesti, l'adesione a un sistema collettivo e conferma la possibilità, non l'obbligo, di applicare la "visible fee".

I
distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, oltre a dover garantire il ritiro "uno contro uno" dei RAEE, dovranno o potranno (in funzione della superficie di vendita di questi prodotti) attivare anche la raccolta "uno contro zero", il ritiro del rifiuto anche in assenza dell'acquisto di un nuovo prodotto, disporranno di nuovi limiti quantitativi e temporali per il deposito preliminare alla raccolta e avranno la possibilità di avviare al recupero i RAEE anche servendosi degli impianti di trattamento.

Infine, i
gestori degli impianti di recupero dovranno conformarsi a nuove disposizioni sulle modalità di trattamento e sulla rendicontazione dell'attività svolta e i gestori di centri di raccolta dovranno allestire specifici spazi per i RAEE destinati alla preparazione per il riutilizzo e gestire anche i rifiuti derivanti dalle apparecchiature che possono essere utilizzate sia in ambito domestico sia in campo professionale.

Il docente è uno dei più qualificati esperti del settore, autore di oltre trenta volumi sulla gestione dei rifiuti, tra i quali alcuni sui RAEE, e di centinaia di articoli sulla normativa ambientale.

Nel corso del seminario sarà riservato ampio spazio alle risposte ai quesiti posti dai partecipanti.

Il modulo formativo è particolarmente consigliato ai
consulenti ambientali e alle imprese certificate ISO 14001, registrate EMAS o in procinto di raggiungere questi traguardi.

A tutti i partecipanti al seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido per ottenere la qualifica di
Esperto Ambientale Certificato.

Milano, 11 luglio 2014

Scarica il programma del corso: programma RAEE
Scarica la scheda di iscrizione : scheda iscrizione RAEE



Per ulteriori informazioni: segreteria@eco-nomos.com - tel. 02/36503546.
________________________________________


CORSI PERSONALIZZATI

IL SISTRI IN AZIENDA

Il nuovo sistema telematico per la tracciabilità dei rifiuti diventerà obbligatorio per le imprese e gli enti che producono rifiuti pericolosi dal 3 marzo.
Periodo transitorio di convivenza fra vecchia e nuova modalità per la documentazione della corretta gestione dei rifiuti,valutazione dell'opportunità di utilizzare il SISTRI anche per i rifiuti non pericolosi, necessità di comprendere come deve essere impiegato il sistema in situazioni particolari nelle quali si producono rifiuti pericolosi, sono solo alcuni dei
motivi che possono rendere consigliabile l'organizzazione di un corso aziendale.
I corsi aziendali, specificamente progettati per soddisfare le specifiche esigenze formative dell'impresa o dell'ente, garantiscono una
maggiore efficacia a costi più contenuti.
Contattaci per richiedere, senza impegno, una progettazione di massima dei moduli formativi e un'offerta commerciale. Scrivi a: direzione@eco-nomos.com

NORMATIVA AMBIENTALE
Hai raggiunto la certificazione del sistema di gestione ambientale secondo ISO 14001 o la registrazione secondo EMAS e devi garantire l'aggiornamento continuo del personale sulla normativa ambientale? Vuoi realizzare un corso di formazione o un seminario su particolari aspetti del Diritto dell'Ambiente nell'azienda o nell'ente in cui lavori?
Contattaci per richiedere, senza impegno, una progettazione di massima dei moduli formativi e un'offerta commerciale. Potrai realizzare l'obiettivo contenendo i costi e offrendo un servizio specificamente progettato per soddisfare le esigenze aziendali. Scrivi a:
direzione@eco-nomos.com

________________________________________

Pregandola di scusarci per il disturbo eventualmente arrecato, le comunichiamo che il Suo indirizzo di posta elettronica è stato acquisito su Internet o su elenchi di pubblico dominio e questo messaggio le è stato inviato confidando che i temi trattati potessero essere di suo interesse. Se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni in merito alle iniziative di formazione di
EcoNomos rispedisca al mittente questo messaggio, specificando l'indirizzo e-mail da rimuovere dalla lista. Provvederemo immediatamente alla definitiva cancellazione del suo indirizzo.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl