[listaroma] Petizione per l'abolizione delle botticelle a Roma

Continuare a sostenere la tesi dell'incidente e della "tragica fatalità" come ancora si accaniscono a fare il sindaco Alemanno e lo stesso assessore comunale De Lillo è un atteggiamento ipocrita che nega l'evidenza dei fatti: la botticella è anacronistica e non può più sopravvivere nella Roma odierna dove traffico, caos, clacson, veicoli che sfrecciano vicinissimi ai cavalli, pavimentazione scivolosa e sconnessa, calura estiva, rendono questo tipo di servizio ormai estremamente pericoloso e quindi inaccettabile.

29/nov/2008 01.45.01 OIPA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Campagna contro le carrozze trainate dai cavalli

 

E’ stata rilanciata a livello internazionale la campagna contro lo sfruttamento dei cavalli per il traino delle carrozze, realtà purtroppo ancora troppo diffusa e in vigore in molte città del mondo nelle quali questa attività viene oltretutto spacciata per tradizione e diventa spesso addirittura sinonimo di cultura.

Sabato 6 dicembre in molte città interessate da questo problema si organizzeranno iniziative, proteste e petizioni rivolte alle autorità locali preposte, volte a ribadire l’assurdità di tenere in vita un’istituzione come quella delle carrozze trainate dai cavalli, senz’altro anacronistica nel XXI secolo, oltre che estremamente crudele per i cavalli.

L’obiettivo è portare agli occhi di tutti, e delle istituzioni in primis, la gravità del problema: sofferenza quotidiana per gli animali costretti a trainare un peso enorme in condizioni disumane, pericolosità di far transitare le carrozze in mezzo al traffico cittadino, infine il messaggio senz’altro poco educativo nei confronti dei più piccoli.

Il 6 dicembre a New York vi sarà una manifestazione per chiedere al sindaco l'abolizione di queste carrozze. Altre città che parteciperanno: Boston, Philadelphia, Charlsteon, Annnapolis, Dublino, Tel Aviv e Victoria Canada.

In Italia sono principalmente due le città che si macchiano di questo crudele e ingiustificato maltrattamento nei confronti dei cavalli: Roma e Firenze.

L’OIPA ha scelto quindi di aderire a questa iniziativa internazionale lanciando una petizione (allegato/Roma e link/Firenze) con la quale chiede ai sindaci delle rispettive città l’abolizione delle carrozze trainate da animali, proponendo la riconversione ad altri tipi di trasposto che non implichino l’utilizzo di animali. Le proposte che sono state avanzate fin'ora, in seguito al tavolo indetto da Alemanno (notizia ANSA 24 nov. di seguito) non sono (ammesso poi che vengano attuate) per nulla sufficienti per tutelare i cavalli; l'abolizione totale quindi è l'unica soluzione possibile..

Scaricate e FIRMATE la petizione per Roma!

Qui quella per Firenze: http://firmiamo.it/aiutiamoicavallidifirenze

In allegato anche i volantini da diffondere (italiano e inglese)

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

19 novembre - OIPA news

Botticelle a Roma: un’altra morte annunciata.

 

Un altro cavallo è rimasto vittima di un “incidente” ed è stato abbattuto oggi a Roma. Continuare a sostenere la tesi dell’incidente e della “tragica fatalità” come ancora si accaniscono a fare il sindaco Alemanno e lo stesso assessore comunale De Lillo è un atteggiamento ipocrita che nega l’evidenza dei fatti: la botticella è anacronistica e non può più sopravvivere nella Roma odierna dove traffico, caos, clacson, veicoli che sfrecciano vicinissimi ai cavalli, pavimentazione scivolosa e sconnessa, calura estiva, rendono questo tipo di servizio ormai estremamente pericoloso e quindi inaccettabile. Ne va della sicurezza dei passeggeri, dei pedoni, dei conducenti delle auto e naturalmente dei cavalli, che pagano con la vita la superficialità e l’avidità umana, come in questo caso. Un cavallo costretto a trainare una botticella vive, o meglio soffre, per far guadagnare i vetturini i quali arrivano a chiedere anche 300 euro a corsa, facendo lavorare gli animali in condizioni disumane pur di raggranellare quanti più soldi possibili. Esistono un’infinità di lavori, estremamente semplici (a prova di vetturino) che potrebbero svolgere anziché costringere dei poveri animali a fatiche non certo compatibili con la loro natura. 

Il minimo che si può fare è scrivere al Sindaco e all’Assessore De Lillo per chiedergli di porre FINE una volta per tutte all’istituzione della botticella e liberare Roma da questa vergogna. E per chiedergli per esempio come mai un tema che a lui sta tanto a cuore – la sicurezza – in questo caso viene minimizzato tirando in ballo sempre la fatalità.

 

Scrivere a:

Alemanno :

http://www.alemannosindaco.net/?costante_pagina=contatti&id_lingua=2

De Lillo :

f.delillo@comune.roma.it

La notizia:

http://roma.repubblica.it/dettaglio/Cavallo-carrozzella-travolto-da-un-camion/1548416

 

 

 

24 novembre

BOTTICELLE: ALEMANNO, DA TECNICI PARERE ENTRO 15 GIORNI

 

   (ANSA) - Roma, 24 nov - ''La decisione e' quella di istituire

una commissione tecnico-scientifica che sara' guidata dal

sottosegretario Francesca Martini e dall'assessore all'ambiente

Fabio De Lillo che, in quindici giorni, ci dara' un parere

scientifico approfondito sulla sostenibilita' dell'attivita'

delle botticelle nella citta' di Roma e sulle proposte concrete

che possono discendere da queste analisi''. Lo ha detto il

sindaco di Roma Gianni Alemanno al termine della riunione con le

parti sociali, il Sottosegretario al Welfare con delega alla

veterinaria Francesca Martini e l'assessore comunale Fabio De

Lillo sul tema delle botticelle.

   ''Abbiamo avuto - ha spiegato il sindaco - un confronto

approfondito con le associazione animaliste con i rappresentanti

dei veterinari, con il Ministero della Salute e con le

associazioni dei vetturini. In base a questo la giunta e il

consiglio comunale prenderanno una decisione chiara e definitiva

che dia una risposta alle attese e alle preoccupazioni legittime

e comprensibili di molti romani sulla vita degli animali in

generale e in particolare dei cavalli che tirano le

botticelle''. (ANSA)

 

BOTTICELLE: PROPOSTA CAMPIDOGLIO, MICROCHIP E SCATOLA NERA

 

   (ANSA) - Roma, 24 nov - Scatola nera, microchip e contapassi.

C'e anche questo nella proposta che il Comune di Roma

presentera' alla commissione tecnico-scientifica per tentare di

regolamentare il servizio delle botticelle, i tipici calessi

romani al centro di polemiche dopo che un cavallo e' morto la

scorsa settimana nel traffico della capitale. La commissione, ha

spiegato il sindaco di Roma Gianni Alemanno, ''fornira' un

parere entro 15 giorni''. A presiederla saranno il

Sottosegretario al Welfare con delega alla veterinaria Francesca

Martini e l'assessore comunale Fabio De Lillo sul tema delle

botticelle.

  ''I vetturini, i veterinari e la maggior parte delle

associazioni sono d'accordo'', spiega De Lillo.

   ''La Polizia municipale - ha sottolineato - si dotera' di un

lettore per i microchip che tutti i cavalli dovranno avere: il

microchip rendera' nota l'eta' dell'animale,la persona fisica

legata all'animale e soprattutto il numero di controlli''.

Rispetto agli anni scorsi si passera' da un controllo all'anno a

due al mese nel periodo estivo e uno ogni due mesi nel periodo

invernale. ''Adotteremo - ha continuato - anche il contapassi,

una sorta di tassametro che fungera' anche da scatola nera:

dira' quante ore lavora il cavallo e se viene rispettato il

periodo di fermo, 30 minuti dopo ogni corsa e la sosta dalle 13

alle 17 nel periodo estivo''. (ANSA).

 

     YJ9-TZ

24-NOV-08 16:13 NNNN

 

 

BOTTICELLE: DE LILLO, DA MAGGIO 742 CONTROLLI E 14 SANZIONI

 

   (ANSA) - Roma, 24 nov - ''Da quando ci stiamo occupando delle

botticelle, e cioe' da maggio, sono stati effettuati 742

controlli e elevate 14 sanzioni''. Lo ha detto l'assessore

comunale all'Ambiente con delega alla tutela degli animali Fabio

De Lillo dopo l'incontro di oggi con il sindaco di Roma Gianni

Alemanno, le parti sociali e il sottosegretario al Welfare

Francesca Martini sul futuro delle botticelle nella Capitale.

   Mentre nel 2007 la polizia municipale ha effettuato 35

controlli senza elevare sanzioni, De Lillo ha sottolineato che

''la nuova amministrazione ha chiesto al comando dei vigili

urbani di dedicare una pattuglia con due uomini la mattina e una

il pomeriggio''.

   In particolare sono state nove le infrazione all'articolo 46

del regolamento che prevede il fermo nei periodi estivi dalle 13

alle 17, tre all'articolo 180 che obbliga ad effettuare i

controlli veterinari e due all'articolo 70 che si riferisce alle

vetture che devono essere a norma.  (ANSA).

 

 

-----------------------

 

OIPA Italia Onlus

Sezione Roma

Giovanna Di Stefano

Delegata Roma e Provincia

Mail: roma@oipaitalia.com

Cell:329.7325187

 

 

Ricordati di firmare le petizioni delle campagne OIPA sul sito:

www.oipaitalia.com

 

e i nostri appelli su:

www.appelliperglianimali.it

BASTANO POCHI MINUTI DEL TUO TEMPO PER

SALVARE LA VITA A NUMEROSI ANIMALI!

Ti inviamo questa mail pensando che l’argomento sia di tuo interesse e di farti quindi cosa gradita; se non vuoi ricevere le nostre news mandaci una mail con la richiesta di cancellazione dalla lista.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl