MUD 2009 e gestione dei rifiuti: tutte le novità.

Seminario a Milano, 23 GENNAIO 2008, ORE 14.15 - 18.00Nel corso del 2008 sono state approvate o definite una serie di disposizioni che hanno modificato o integrato la parte quarta del D.Lgs.

27/dic/2008 16.05.43 EcoNomos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 MUD 2009 E GESTIONE DEI RIFIUTI: TUTTE LE NOVITA'.

LE NORME APPROVATE E QUELLE ANNUNCIATE.

Seminario a Milano, 23 GENNAIO 2008, ORE 14.15 - 18.00

Nel corso del 2008 sono state approvate o definite una serie di disposizioni che hanno modificato o integrato la parte quarta del D.Lgs. 152/2006, la norma volta a disciplinare la gestione dei rifiuti ed a definire i principali adempimenti.

Il D.Lgs. 4/2008, tra l’altro, ha introdotto rilevanti novità in materia di individuazione delle superfici aziendali non suscettibili di generare rifiuti assimilabili agli urbani, e pertanto non assoggettate alla tassa/tariffa per la gestione dei rifiuti urbani, e ha previsto che i Comuni determinino entro il mese di febbraio 2009 una nuova tariffa per i rifiuti prodotti dagli uffici o dalle mense. La medesima disposizione ha reso in ogni caso obbligatoria l’iscrizione all’Albo gestori ambientali per il trasporto di rifiuti derivanti dalla propria attività, prevedendo una comunicazione più articolata della precedente.

Per attuare la semplificazione degli adempimenti amministrativi prevista per particolari tipologie di rifiuti destinati al recupero è stato recentemente approvato il D.M. 22 ottobre 2008, relativo alle cartucce di toner per stampanti, ed è in corso di approvazione il D.M. sulle modalità di gestione dei RAEE da parte dei distributori, degli installatori e dei gestori dei centri di assistenza tecnica.


Con il D.M. 8 aprile 2008, e una delibera dell’Albo gestori in seguito ritirata, si è provveduto a disciplinare i centri di raccolta dei rifiuti urbani, ma la scelta di qualificarli come aree di raggruppamento, e non come impianti, non manca di suscitare perplessità.

Approvato, infine, il D.P.C.M. con cui è stato radicalmente modificato il Modello Unico di Dichiarazione ambientale 2009: sono previste nuove modalità di redazione e trasmissione e l’estensione dell’obbligo ai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.  Potranno avvalersi della comunicazione semplificata anche i produttori iniziali che nel 2008 hanno avviato al recupero o allo smaltimento fino a cinque rifiuti, ma la dichiarazione degli altri produttori e dei gestori di rifiuti, da inviare esclusivamente con modalità telematica, sarà estremamente più complessa di quella fino ad ora prevista. 

L’illustrazione, l’analisi critica e la valutazione dei rilevanti impatti organizzativi che le nuove disposizioni nazionali produrranno, operata da uno dei massimi esperti del settore (curatore, tra l'altro, del "Codice dell'ambiente" edito da Hyper Edizioni e autore del recente volume “Rifiuti: le norme e gli adempimenti”, edito da ARS Edizioni), sarà completata da una disamina delle prospettive di modifica del Catalogo Europeo dei Rifiuti in discussione in ambito comunitario.

A tutti i partecipanti al seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido per ottenere la qualifica di <<Esperto Ambientale Certificato>>.

Clicca qui per scaricare il PROGRAMMA <http://www.eco-nomos.com/Progr_RIFNEWS09.pdf>
Clicca qui per scaricare la SCHEDA DI ISCRIZIONE <http://www.eco-nomos.com/Sch_iscr_RIFNEWS09.pdf>

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl