Comunicati.net - Attivazione utente

Un paese che non vuol vedere l'ennesimo scandalo nell'edilizia Oltre un milione di fabbricati sfuggiti al catasto, al fisco ai Comuni, per decenni, sono tornati alla luce della legalità dopo un lavoro paziente e meticoloso svolto dall'agenzia del Territorio.

21/dic/2009 15.17.29 edilizia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’Agenzia del Territorio scopre Due milioni di immobili non accatastati

 

L’Agenzia ha completato le verifiche iniziate nel 2007 per scoprire i fabbricati non accatastati.

Un paese che non vuol vedere l'ennesimo scandalo nell'edilizia

 

Oltre un milione di fabbricati sfuggiti al catasto, al fisco ai Comuni, per decenni,

sono tornati alla luce della legalità dopo un lavoro paziente e meticoloso svolto dall'agenzia del Territorio.

 

Il 16 dicembre Gabriella Alemanno direttore dell'Agenzia, ha annunciato i dati del 2009 : 571.250

fabbricati scoperti e regolarizzati.

La verifica è stata condotta su 24 province distribuite in tutta Italia e pari al 25% della penisola.

Le "particelle" con edifici fuori mappa emerse, aggiunte a quelli scoperti nel 2007 e nel 2008

(rispettivamente 1,26 milioni e 244mila), salgono così a oltre due milioni, dei quali però solo la

metà è effettivamente di interesse catastale.

Ogni "particella" si compone in media di 1,4 unità immobiliari, quindi in teoria diventerebbero circa 1,4

milioni le unità da regolarizzare.

La lunga vacanza normativa ha generato un effetto collaterale: molti degli immobili sono abusivi e con

l'emersione e potrebbero rischiare la demolizione.

Una segnalazione del Sole-24 Ore nel 2003,sui dati del censimento del 2001 aveva fatto emergere la

differenza elevata tra le case realmente abitate e/o possedute dagli italiani e quelle censite dal Catasto.

 

Sito web http://www.edilizia.tv

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl