Il fotovoltaico italiano e’ pronto a ripartire ITALIA SECONDA SOLO ALLA GERMANIA

È quanto emerso oggi nel corso del convegno che MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT (la manifestazione leader mondiale nell'impiantistica civile e industriale e nella climatizzazione che si terrà dal 27 al 30 marzo 2012 in Fiera Milano) ed Energy & Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano hanno organizzato - alla presenza di oltre 700 operatori - a Fiera Milano nell'Auditorium Stella Polare.

18/mag/2011 18.00.15 Reed Exhibitions Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Il quadro del mercato e le prospettive emersi oggi nel convegno organizzato da MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT ed Energy & Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano presso Fiera Milano

 

Il fotovoltaico italiano e’ pronto a ripartire

ITALIA SECONDA SOLO ALLA GERMANIA

L’approvazione del Quarto Conto Energia riporta chiarezza e ottimismo nel mercato.

 

 

Milano, 18 maggio 2011- L’approvazione del Quarto Conto Energia ha riportato ottimismo tra gli analisti e gli operatori del fotovoltaico. È quanto emerso oggi nel corso del convegno che MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT (la manifestazione leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale e nella climatizzazione  che si terrà dal 27 al 30 marzo 2012 in Fiera Milano) ed Energy & Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano hanno organizzato  - alla presenza di oltre 700 operatori - a Fiera Milano nell’Auditorium Stella Polare. Un appuntamento ideato per fare il punto sullo sviluppo del fotovoltaico in Italia e tracciare la possibile evoluzione di medio e lungo periodo.

 

Il convegno è stato aperto dai saluti di Massimiliano Pierini, Exhibition Director di MCE, che ha sottolineato l’importanza assunta dal fotovoltaico nell’economia italiana e rimarcato la scelta di inserire all’interno di MCE- MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT uno speciale focus sul Fotovoltaico, nell’ambito dei settori del Riscaldamento e delle Energie Rinnovabili, dove saranno presenti le eccellenze in tema di Solare, Geotermico, Cogenerazione e Biomasse. 

 

Vittorio Chiesa, Direttore Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, si è soffermato sull’evoluzione del fotovoltaico italiano (che ha chiuso il 2010 con 7.200 MW di potenza installata su 200.000 impianti), sottolineando l’importanza che la definizione del quadro normativo avrà nei mesi a venire. “Restano ancora da definire alcuni aspetti interpretativi”, ha sottolineato, “ma intanto si è fatta chiarezza sugli obiettivi e gli incentivi, mettendo così fine all’incertezza degli ultimi mesi”. Chiesa si è soffermato sui possibili sviluppi del mercato: “La riduzione dei contributi pubblici spingerà i produttori ad agire sulla leva dei costi per recuperare una redditività del 10%: ci sono margini di miglioramento in tal senso”, ha aggiunto.

 

Reinhold Buttgereit, Segretario Generale EPIA (European Photovoltaic Industry Association), ha presentato un’analisi comparata dei sistemi incentivanti nei principali paesi del Vecchio Continente, sottolineando l’importanza assunta dal mercato italiano, ormai secondo alla sola Germania (che può contare su 17.150 MW di potenza cumulata). Un risultato ribadito da Gerardo Montanino, Direttore Generale GSE (Gestore Servizi Energetici), che ha presentato i risultati del Terzo Conto Energia, caratterizzatosi per un’accelerazione dei grandi impianti rispetto alle prime due edizioni dello schema incentivante.

 

Il convegno si è concluso con una tavola rotonda alla quale hanno preso parte i rappresentanti delle principali associazioni del settore. Vincenzo Quintani, membro del cda del Gifi, ha espresso soddisfazione “per l’incremento degli obiettivi nazionali di sviluppo del fotovoltaico e per l’approvazione del nuovo schema incentivante che riapre le porte alla bancabilità dei progetti”. Maurizio Esitini, direttore di Assistal, ha richiamato l’attenzione sugli aspetti innovativi del decreto riguardanti gli impianti per edifici e sul ruolo che nella nuova stagione potranno giocare gli installatori. Marco Pigni, direttore di Aper ha lamentato “le complicazioni dell’iter procedurale introdotte dal nuovo decreto”, auspicando interventi per ovviare a questo problema. Una questione ribadita Francesca Marchini, Segretario Generale Assosolare, che ha auspicato misure per accelerare gli iter autorizzativi, sottolineando “il valore acquisito negli anni dalla filiera italiana, che rappresenta la base più importante per uno sviluppo di lungo periodo del mercato fotovoltaico nel nostro paese”.

 

 

 


 

 

Il prossimo appuntamento di MCE sarà il Forum FCE 2011, il primo “Forum nazionale sulla Certificazione Energetica” organizzato con CTI - Comitato Termotecnico Italiano che si terrà a Milano nei giorni 14 e 15 Giugno presso il Centro Servizi della Banca Popolare di Milano in Via Massaua, 6. Si tratterà di una due giorni con sedute plenarie e seminari tematici dedicati ad approfondire tutti gli aspetti relativi alla certificazione: dall’ applicazione della certificazione energetica a livello nazionale agli sviluppi della legislazione nazionale, regionale e agli adempimenti richiesti dall’applicazione della nuova Direttiva EPBD, dagli sviluppi della normazione tecnica relativa alla determinazione delle prestazioni energetiche del sistema edificio-impianto per finire con Formazione, accreditamento e controlli.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl