Svizzera: robusto boom immobiliare, ma non è ancora una bolla

Svizzera: robusto boom immobiliare, ma non è ancora una bolla.

Luoghi Spain, Switzerland, Geneva, United States of America, Kanton Zurich
Argomenti music

07/giu/2011 13.53.24 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per quanto concerne l’area europea a noi più prossima si evidenzia in questo periodo una fase di boom per il mercato immobiliare della Svizzera. Il tutto viene confermato dall’USB, i loro specialisti hanno infatti rilasciato un nuovo indice per quanto riguarda l’attuale evoluzione che concerne i prezzi degli immobili i quali, nel primo trimestre del 2011 si sono fissati sui 0.63 punti. Vi sono ben cinque livelli identificabili come bolla, rischio, boom, equilibrio e ribasso. Il mercato viene considerato a rischio quando il valore dell’indice superiore risulta essere pari ad 1. Poiché la quota è rappresentata a 0.63 non vi è ancora una previsione di rischio elevato. Certamente, anche se alcuni azzardano a tal proposito, non vi è nemmeno il rischio di bolla immobiliare (come avvenne agli inizi degli anni ‘90). Il verificarsi di una bolla tocca in modo rischioso tutti i livelli di mercato di una nazione, come già sperimentato in Spagna, Irlanda e ovviamente USA, oltre ad altri paesi.  Da considerarsi che anche all’interno della Confederazione il costante e robusto aumento dei prezzi è un segnale che dovrebbe suggerire prudenza per chi riveste un ruolo attivo e d’interesse in tale settore. Diverse regioni presentano infatti un esagerato aumento dei prezzi, in molti casi risultano raddoppiati in un periodo di tempo che rasenta il decennio. Losanna, Zurigo e Ginevra rappresentano senza dubbio le regioni che maggiormente rispondono a tale trend.

Per maggiori informazioni sull’argomento: costruzioni San Giovanni in Persiceto

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl