L’Emilia – Romagna tra crisi e ripresa fragile

Il direttore della sede bolognese di Bankitalia, Roberto Marchetti, ha espresso la sua opinione per quanto riguarda il rapporto economia - regione Emilia Romagna e ha affermato "Crediamo si possa parlare di ripresa, ma di ripresa fragile".

Persone Sala Bolognese, Roberto Marchetti
Luoghi Emilia Romagna
Organizzazioni Bank of Italy
Argomenti institutes, music, composition

16/giu/2011 10.18.33 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il direttore della sede bolognese di Bankitalia, Roberto Marchetti, ha espresso la sua opinione per quanto riguarda il rapporto economia – regione Emilia Romagna e ha affermato "Crediamo si possa parlare di ripresa, ma di ripresa fragile". Affermazione fatta dopo aver eseguito studi incrociati sui dati statistici nazionali a rilevazioni proprie della banca su 250 imprese, tra settore manifatturiero, edile e servizi.

Bankitalia ha rilevato che nel 2010 l'economia regionale ha invertito la rotta ed era tornata a crescere, anche se i ritmi di crescita contenuti: il pil regionale e' aumentato dell'1,4% rispetto alla crescita nazionale dell'1,3% .

Le motivazioni di questa lieve ripresa vanno cercate nelle esportazioni regionali e nella crescita dell'andamento dei consumi interni. Questo dato positivo comunque va visto all’interno del contesto generale e quindi sia nel calo dell'occupazione sia nella diminuzione dei livelli di attività del settore delle costruzioni. Questo settore è uno di quelli che più ha risentito la crisi in quanto ha visto diminuire rapidamente e radicalmente sia la domanda privata che quella pubblica.

Oltre al settore delle costruzioni la crisi ha colpito in gran parte anche i lavoratori autonomi e i giovani (tra i 15 e i 34 anni), tanto che il tasso di disoccupazione in regione ha raggiunto livelli elevati. 

Marchetti, dopo aver esposto tutti i dati inerenti all’andamento della regione nei settori più colpiti, ha ulteriormente giustificato l’aggettivo fragile affermando che “Tutto questo ci fa ritenere che questa ripresa abbia dei punti di caduta”.

Per maggiori informazioni : costruzioni Sala Bolognese

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl