Una casa cablata e automatica

19/giu/2011 20.45.19 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con il passare del tempo, la pratica di dotare la propria casa di tecnologie moderne e all’avanguardia diventa sempre più comune. Basta vedere come si sono diffusi gli oggetti elettronici più comuni che portiamo con noi per capire quanto sono cambiate le nostre abitudini. Nella nostra tasca ormai non c’è solo un telefono (una circostanza che appena negli anni ’80 era prospettata nei libri e nei film di fantascienza) ma una macchina fotografica, un computer, un “walkman” e tutti i libri e giornali che vogliamo. Per quanto riguarda lo sviluppo delle tecnologie domestiche parliamo di “home automation”.

Tra le capacità automatiche di una casa moderna troviamo per esempio la possibilità di regolare le luci in base alla presenza o meno di persone all’interno di una stanza, di regolare la temperatura ambientale, di decidere di illuminare determinate zone della casa o del giardino alle ore prescelte, di rilevare la presenza di intrusi di notte, di disporre di un motore cancello che si apra al nostro passaggio.

Nelle case di nuova costruzione è più comune e di gran lunga più semplice inserire i sistemi di rilevazione e di computazione necessari perché si può cablare la casa direttamente facendo passare i cavi dentro i muri e installando i sensori nelle parti interne. Nelle case già costruite invece si può optare per delle soluzioni wireless, facili da installare e poco intrusive.

Naturalmente le funzioni illustrate sono solo una minima parte di tutto ciò che è possibile fare una volta che la vostra casa sarà predisposta. Il resto è lasciato alla vostra immaginazione e alle vostre necessità. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl