Una casa a misura di bambino

24/ott/2011 14.54.02 Andrea P Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Casa Ancona. Quando si tratta della sicurezza dei bambini la prudenza non è mai troppa. Senza eccerdere in un atteggiamento soffocante e iperprotettivo è bene però prevedere le situazioni che possono essere un potenziale pericolo per i propri piccoli e porre dei rimedi. Infatti l’unica vera strategia per evitare che un bambino si faccia male è la prevenzione. Prevedendo cosa potrebbe succedere se un bambino fa quella o quell’altra cosa, calcolenadone le conseguenze si potrà forse evitare che l’incidente succeda. Per questo gli ambienti di casa devono essere sistemati riapettando queste regole e queste previsioni, sapendo che un bambino, non appena comincia a muoversi autonomamente non è affatto conscio dei pericoli e ha unavoglia matta di sperimentare tutto quello che trova. Immaginiamo un bambino di un anno e mezzo, che appena cammina, girare per la casa; quanti oggetti pericolosi si trovano alla sua altezza? Spigoli di tavolo e di mobili, cavi che può tirare tirandosi addosso l’oggetto a cui è collegato, prese elettriche scoperte in cui può infilare le dita, oggetti disequilibrati che possono cadere non appena vi ci si appoggia, e altre cose che posso essere potenzialmente pericolose. Dunque laprima cosa è pensare in prospettiva. Con questo atteggiamento e osservando il bambino dìsarà possibile rendersi conto non solo dei pericoli potenziali ma anche di quelli reali.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl