Un bagno sicuro.

Visti questi potenziali pericoli dunque la progettazione del bagno è assolutamente fondamentale, e deve essere affidata a tecnici di esperienza e di buon senso.

01/mar/2012 11.25.17 Andrea P Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Case Falconara Marittima. La sicurezza all'interno della casa è un elemento fondamentale per l'incolumità dei suoi abitanti. Per rendere un ambiente sicuro però è necessario che alcuni fattori si sposino tra loro, e questi fattori sono senz'altro legati alla progettazione corretta degli ambienti e dunque alla responsabilità dei tecnici, ma anche al grado di attenzione che di chi abiterà quegli ambienti deve mantenere. Il bagno insieme alla cucina, rappresenta all'interno di un'abitazione uno dei luoghi più pericolosi. Infatti all'interno del bagno vi sono parecchie fonti di potenziale pericolo, rappresentati in primis dalla presenza e dall'utilizzo dell'acqua, che può essere fonte di pericolo sia perché rende scivolose le superfici, sia perché a contatto con l'energia elettrica può causare folgorazioni. Visti questi potenziali pericoli dunque la progettazione del bagno è assolutamente fondamentale, e deve essere affidata a tecnici di esperienza e di buon senso. È inutile costruire un bagno iperaccessoriato se non sono rispettate le basilari norme di sicurezza, che peraltro sono anche previste dalla legge. Ad esempio infatti la collocazione delle prese elettriche e la sistemazione degli elettrodomestici all'interno del bagno deve essere eseguita attraverso delle regole precise che permettono di mantenere i giusti standard di sicurezza. La normativa vigente suddivide il locale bagno in diverse zone a seconda del tipo e del grado di pericolosità che gli sono propri. Si parte dalla zona zero fino alla zona tre. La zona zero è tra le tre  quella che rappresenta il maggior numero di potenziali rischi ed è collocata in prossimità della vasca da bagno o della doccia. In questo perimetro è assolutamente interdetto porre degli apparecchi elettrici o degli impianti elettrici, come possono essere le prese, a meno che non siano espressamente progettati e protetti da circuiti a bassa tensione. La zona uno si trova sempre adiacente alla zona zero ma prevede una altezza che arriva fino a 2 m e 30. La zona due e la zona tre infine sono quelle che rappresentano meno pericoli, ma che tuttavia devono comunque seguire delle norme precise.  Un altro grande pericolo all'interno del bagno è quello dovuto agli scivolamenti. È infatti in bagno che avvengono il maggior numero di incidenti di questo tipo, con conseguenze spesso drammatiche. Oltre alla progettazione però sarà necessaria anche l'attenzione dell'utente, per scongiurare questi pericoli. Senza trascurare il fatto che sarà necessario porre all'interno del bagno spesso alcuni accorgimenti che possono ridurre le possibilità di scivolare. Ben vengano dunque i tappeti antiscivolo e l'utilizzo di materiali porosi, ma anche l'utilizzo di materiali più morbidi e più sicuri rispetto al vetro o ai metalli. Sempre su questa linea sarà importante evitare di porre all'interno del bagno delle superfici dagli angoli accuminati, che possono essere in caso di caduta degli elementi di grandissimo pericolo. Un occhio particolare puoi deve essere dato nel momento in cui la casa e il bagno sono frequentati da bambini.
Scegliere de imobili o armadietti inaccessibili ai più piccoli, dove verranno stipati oggetti pericolosi come i medicinali o gli oggetti per la toilette personale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl