Un analisi di settore

Inoltre, si registra una maggiore offerta di immobili, accompagnata dalla diminuzione del numero delle compravendite rispetto agli anni passati.

22/mar/2012 09.22.01 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

La Fiap ha presentato recentemente un Report riguardante l’andamento nel 2011 del settore immobiliare bologna urbano. Nell’analisi si evidenzia come questo mercato sia stato messo a dura prova durante l’intero anno come del resto è accaduto ad altri comparti dell’economia a livello sia nazionale sia internazionale. In particolare, dai dati resi emerge con estrema chiarezza che la forbice tra richiesta e offerta continua a essere ancora troppo ampia, ovvero, circa del 20%. Nel mercato residenziale, rallenta la domanda rispetto all’anno precedente. Inoltre, si registra una maggiore offerta di immobili, accompagnata dalla diminuzione del numero delle compravendite rispetto agli anni passati. Il settore evidenzia un trend dei prezzi in diminuzione di circa il 7% per le abitazioni e del 9% per i negozi. Questo è dovuto soprattutto a una maggiore offerta di immobili con un numero di compravendite concluse inferiore alle attese, a causa di valori che per molti proprietari sono ancora fermi ai livelli del 2006/2007. La Fiaip per quanto riguarda le transazioni, rileva una diminuzione percentuale che varia dal – 10,30% dei capannoni, al – 5,94% delle abitazioni, al -10,84% dei negozi, ed infine al – 11,07% per immobili a uso ufficio. Infine, il tempo medio di vendita, in altre parole, periodo intercorrente tra la data di incarico vendita e la data di sottoscrizione del contratto preliminare di compravendita degli immobili a uso abitativo sia tra i sei e i nove mesi. Per ulteriori informazioni attico bologna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl