Quando il calore viene dal basso

24/lug/2012 10.03.57 Andrea P Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Case Ancona. Tra le varie tipologie di impianto di riscaldamento sta sempre più prendendo piede quello a pavimento. È una nuova tipologia di impianti che posizionando delle serpentinie calorifere al di sotto del piano del pavimento permette un riscaldamento uniforme della casa sfruttando la tendenza del calore a disperdersi verso l’alto. La massima efficienza di questo impianto, già comunque a basso impatto energetico, la sia ottiene combinandolo con un sistema di riscaldamento a pannelli solari termici. I vantaggi di questi tipi di impianto a pavimento sono molteplici, innanzi tutto il fatto che le serpentine calorifere siano inserite al di sotto del piano calpestabile, le rende invisibili, e dunque per nulla ingombranti, liberando gli spazi che di solito erano riservati ai caloriferi. Un altro vantaggio è dato dal fatto che la temperatura dell’acqua che passa all’interno delle serpentine non super mai i 40° , il che significa che per ottenere un buon riscaldamento della stanza, la caldaia funziona ad un regime di molto ridotto rispetto al normale calorifero che deve avere una temperatura di 65-80°. Un altro vantaggio è rappresentato dalla uniformità del calore lungo tutta l’area della casa e non localizzato vicino alle finestre, come accade con il calorifero tradizionale. Questo permette una distribuzione senza dispersioni del calore con il conseguente risparmio energetico. Infine. Il risparmio è quasi totale nel momento in cui venga installato un impianto solare per il riscaldamento dell’acqua, che lo ricordiamo, non deve raggiungere temperature molto alte e che dunque consuma una percentuale di energia nettamente inferiore al tradizionale impianto di riscaldamento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl