Doppio binario per la tassazione delle compravendite

30/mar/2014 16.04.33 ange Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La finanziaria del 2006 con la legge 266 del 23 dicembre 2005 ha introdotto una importante, e secondo alcuni rivoluzionaria, novità nel campo della tassazione sulle compravendite. Il nuovo regime non sostituisce il precedente, bensì lo affianca, dando a coloro che effettuano una compravendita la possibilità di scegliere. Il sistema del doppio binario, quindi, oltre che essere opzionale è limitato solo ai trasferimenti di immobili abitativi e delle loro pertinenze, effettuati tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali.

Vediamo adesso in che cosa consistono queste due possibilità:

1. Vecchio sistema: criterio della tassazione del valore. Il soggetto che pone in essere la transazione deve dichiarare in sede di stipula il reale prezzo dell’immobile compravenduto. Se il valore non è inferiore a quello catastale, o a quello del mutuo erogato, il fisco non potrà porre in essere i tanto temuti accertamenti.

2. Nuovo sistema: criterio della tassazione sul valore catastale. L’acquirente può richiedere al notaio che la base imponibile per la tassazione sia il valore catastale, indipendentemente dal prezzo indicato nell’atto. Sulla plusvalenza realizzata, (ossia prezzo reale meno valore catastale), verrà applicata un’imposta, sostitutiva di quella sul reddito, pari al 12.50% (quindi più favorevole). Ricordiamo che l’onorario del notaio sarà calcolato sul reale prezzo di vendita, ma in questo caso la legge lo ha diminuito del 20%.

Ovviamente il fine della nuova legge, con la creazione dell’aliquota “leggera”, è l’emersione del sommerso. Infatti con il vecchio sistema, spesso, si dichiarava solo il valore catastale, non potendo il Fisco a quel punto effettuare accertamenti, cosicché generalmente in ogni compravendita si veniva a creare un plusvalenza, un vero e proprio introito in nero.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl