Le caldaie nel risparmio energetico

28/giu/2014 12:05:09 elirossa24 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si sente parlare tutti i giorni di risparmio energetico (vai su Wikipedia), una di quelle parole che fanno meno fatica ad entrate nel lessico che non nella pratica. Il risparmio energetico si può avere fuori casa ma anche, e forse più, in casa. Ogni stagione e momento dell’anno, soprattutto estate ed inverno, possono essere momenti giusti per adottare piccoli accorgimenti che senza fatica saranno in grado di farci risparmiare sulla bolletta. Prendiamo in esame la stagione fredda, quando riscaldare l’ambiente è una vera e propria necessità, un bisogno primario che l’uomo sin dai tempi antichi ha. Ecco allora alcune semplici regole che senza fatica potete provare: - La temperatura in casa deve mantenersi tra i 16 e 20 gradi. Ance solo un grado in più è in grado di far aumentare i consumi del 8-10%. E’ utile a tal fine avere un crono-termostato in grado di mantenere temperature diverse a diversi orari, andando così a sfiorare la soglia dei 20° solo quando siamo in casa. Il posizionamento del crono-termostato è fondamentale. Esso deve trovarsi distante da spifferi, fonti di calore o angoli che impediscano il circolo d’aria, in una zona abbastanza centrale della casa, ad un’altezza di circa 1,50 m da terra. - E’ opportuno installare le valvole termostatiche in ambienti esposti al sole, con fonti di calore o quant’altro possa contribuire al risaldamento. - I radiatori non devono essere coperti da copri- termosifoni, mobiletti o tende. - Per cambiare l’aria di una stanza è opportuno scegliere le ore più calde della giornata e non è necessario superare i 10 minuti. - La caldaia necessita di manutenzione almeno una volta l’anno. La non efficienza dell’impianto causato da una scarsa cura e manutenzione può portare a consumi di gas superiori del 30%. - Se in casa avete dispersioni dovute a spifferi, potete sostituire le finestre a vetro singolo con vetri a doppia parete. Alternativa a questo è installare pellicole per vetri ( vedi installazione pellicole per vetri), efficaci a garantire minori dispersioni e quindi risparmio energetico. - Per non riscaldare inutilmente la parete adiacente al radiatore è possibile installare dei pannelli isolanti dietro i radiatori stessi, sulle pareti esterne. Questi sono pannelli adesivi in sughero, spessi pochi cm, che evitano l’ elevata dispersione di calore laddove esso è più concentrato. Questi sono solo alcuni dei consigli che si possono dare in tema di risparmio energetico nel riscaldamento invernale dell’abitazione. In realtà ce ne sarebbero molti altri, anche più tecnici, ma sarà lo stesso manutentore a spiegarveli nel momento in cui gli farete visionare la caldaia e l’impianto di riscaldamento in generale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl