Come ottenere acqua calda sanitaria dal sole

12/set/2014 17:05:34 Vito Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le risorse rinnovabili ci presentano indubbiamente tanti vantaggi. Grazie ad esse, riusciamo ad ottenere energia pulita risparmiando e rispettando l’ambiente in cui viviamo. Il sistema dei pannelli solari termici, in particolare, ci dà la possibilità di avere acqua calda sanitaria per la nostra abitazione.  Il sole, infatti, è in grado di darci l’80% dell’acqua che sfruttiamo giornalmente per uso domestico. Ovviamente questa è una percentuale approssimativa, visto che il consumo giornaliero di acqua calda sanitaria varia da famiglia a famiglia ma secondo calcoli generali il risparmio che si ottiene è relativamente alto.

I pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria

Il periodo di maggiore produzione risulta essere quello tra Aprile e Ottobre. In questo arco di tempo, abbiamo la possibilità di sfruttare la capacità del sole per produrre acqua calda sanitaria, tenendo spenta la caldaia ed abbattendo così quei costi legati allo spreco.  

Il sistema dei pannelli solari termici, dunque, ci permette di ridurre la spesa legata al consumo di gas necessario per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria. Alcuni tipi di pannelli possono essere collegati direttamente alla caldaia così da far lavorare di meno quest’ultima e sfruttare di conseguenza la capacità del sole riducendo così l’uso del gas.

Il sistema dei pannelli solari termici assorbe il calore dei raggi solari e lo trasferisce in un serbatoio d’acqua. Una volta fatto questo, l’acqua riscaldata entra nel circuito idrico dell’abitazione. La circolazione avviene o con impianto naturale (non necessita di pompe ed è più economico) o con impianto forzato (l’aggiunzione di una pompa permette al liquido solare di circolare all’interno del pannello; questo tipo di sistema è più efficiente perché una centralina regola i flussi del liquido solare). Di solito il tempo che serve ai pannelli per riscaldare l’acqua è di circa dieci ore ma molto dipende dalle condizioni metereologiche. 

Ricordiamoci che questo sistema non sostituisce quelli tradizionali per la produzione di acqua calda sanitaria (ovvero caldaia e scaldabagno) ma è complementare ad essi, diventa una valida aggiunzione che ci permette di risparmiare sfruttando una risorsa naturale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl