Condensa e muffa: come risolvere i problemi di umidità in casa

14/mar/2016 15.11.40 Chiara Sorrentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La condensa è un fenomeno che troviamo in molte case ed è dovuto a una scorretta aerazione dei locali domestici. Cucinare, stirare o accendere qualsiasi elettrodomestico può causare la formazione di depositi di condensa non solo sulle finestre, ma anche sui muri. Generalmente, si prende coscienza del fenomeno, quando ormai si forma, sulle pareti, macchie di muffa. Vediamo quali sono le soluzioni per arginare il problema della condensa in casa.

Chi ha problemi di condensa in casa, spesso, si trova a doverne affrontare le spiacevoli conseguenze, tra cui vivere a contatto con muri umidi o dover spesso pulire e ritinteggiare le pareti a causa dei depositi di muffa che si possono formare se l'umidità permane in maniera costante. Regolarmente, durante il periodo invernale, sorge il problema della formazione d’acqua di condensa sul vetro isolante e nelle battute della finestra, nonché la proliferazione negli angoli e sulle pareti di muffa.

Il fenomeno di condensa, pertanto è strettamente connesso con le tecniche di costruzione a risparmio energetico e influenzata dall'impermeabilizzazione dell'edificio e dall'insufficiente ricambio di aria. La condensa si forma a causa dell'umidità presente in casa. Quest'ultima deriva dalle attività domestiche che normalmente si svolgono, come per esempio cucinare, stirare, fare la doccia e così via. Anche la respirazione incide sull'umidità degli ambienti. Se da un lato si possono modificare alcuni comportamenti, non sempre è possibile diminuire la presenza dell'umidità in casa senza operare degli interventi mirati.

Bisogna tener presente che la condensa si forma sempre dove l’aria interna, con un tenore relativamente elevato d’acqua, incontra una superficie fredda. Tale fenomeno può essere osservato sulla finestra e soprattutto sul bordo del vetro che è in contatto diretto con l’aria interna umida e che si appanna. In caso di umidità molto elevata, quest'ultima potrebbe penetrare attraverso i giunti tra anta e telaio nella scanalatura della ferramenta, dove le temperature sono molto basse e basta una ridotta umidità per formare condensa.

Altri punti critici, che possono essere soggetti alla formazione di condensa, sono i ponti termici nella superficie perimetrale e punti con scarsa circolazione d’aria dove, in seguito alla bassa temperatura, aumenta l’umidità relativa dell’aria, come per esempio dietro ad armadi o negli angoli.

La condensa può causare, gocciolando, danni ai pavimenti, soprattutto se in casa è presente il parquet. Inoltre, l'acqua presente nella battuta della finestra, in caso di temperature molto basse, potrebbe gelare e rendere difficoltosa l'apertura della finestra stessa.

Come dicevamo all'inizio, la condensa può essere anche la causa dell'insorgere e della proliferazione di muffe, che possono nuocere alla salute. Queste ultime sono funghi pluricellulari che si moltiplicano negli ambienti caldo-umidi e creano delle patine sulle superfici di ambienti e di alimenti su cui attecchiscono, riproducendosi attraverso le spore.

Non tutti sanno quanto possano essere nocive le muffe per la nostra salute e che un intervento tempestivo può fare la differenza. Non sempre però le muffe sono visibili, anzi il primo segno, generalmente viene dato dalla persistenza di un cattivo odore.

Le muffe devono essere riconosciute e trattate in maniera appropriata. Per evitare la formazione di condensa e la muffa in casa, è possibile installare in casa il sistema CTA (Centrale Trattamento dell'Aria). Questo servizio è offerto da aziende come Murprotec Italia. Quest'ultima è una filiale di una multinazionale europea presente in sette paesi e che da oltre 60 anni è leader nei trattamenti definitivi e garantiti contro i fenomeni legati all'umidità.

La soluzione CTA proposta da Murprotec, è basata su una tecnologia all’avanguardia che permette di iniettare aria pulsata, prelevata dall'esterno e purificata mediante un filtro, all’interno dei locali. I vantaggi procurati dal sistema CTA sono molteplici, in quanto si ottiene l’evacuazione immediata dell’umidità e dell’aria viziata contenuta nell’appartamento. Inoltre, questo sistema permette in modo automatico di filtrare, preriscaldare e automatizzare 24 ore su 24 l'aria presa dall'esterno e rigettare l'aria interna satura di umidità.

Il sistema CTA offre risultati visibili rapidamente e l'aria che si respirerà in casa sarà più pulita e salubre. Il sistema CTA , come abbiamo visto, funziona come un polmone artificiale per l’abitazione, preleva l’aria esterna che passando attraverso un sistema di filtraggio, viene sanificata eliminando tutte le micro particelle quali elementi inquinanti, polline, polveri sottili presenti nell’aria. Una volta eliminate le particelle inquinanti, l'aria verrà preriscaldata tra i 16°/18°, per essere iniettata nel centro dell’abitazione. Il sistema è dotato di un computer che permette di regolare ed automatizzare tutto il meccanismo evitando sprechi di consumo.

L’aria iniettata agisce come un pistone, che metterà l’ambiente in leggera sovrappressione e permetterà di espellere l’aria viziata e umida verso l’esterno. Il sistema CTA garantisce di avere un aria sana ed una temperatura autocontrollata 365 giorni all’anno 24h su 24. Murprotec, prima di installare il sistema CTA, effettua una diagnosi volumetrica della casa, uno studio di orientamento e distribuzione dei locali dell’abitazione, per generare il progetto ad hoc del sistema CTA e pre-impostare i parametri necessari al funzionamento automatico senza bisogno che il cliente intervenga manualmente. Per chi ha problemi di condensa, in casa la soluzione CTA proposta da Murprotec può rappresentare una vera e propria risorsa per combattere il problema eliminando definitivamente la causa e non contrastando periodicamente gli effetti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl