LA CINA, L’ITALIA, L'EUROPA. LA PITTURA, LA POESIA, LA SCRITTURA

LA PITTURA, LA POESIA, LA SCRITTURA Mercoledì 17 febbraio alle ore 20,45 nella Sala degli Anziani del Municipio di Padova, a Palazzo Moroni, lo scrittore cinese e storico dell'arte SHEN DALI tiene una conferenza dal titolo LA CINA, L'ITALIA, L'EUROPA.

16/feb/2010 12.04.09 Spirali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mercoledì 17 febbraio alle ore 20,45 nella Sala degli Anziani del Municipio di Padova, a Palazzo Moroni, lo scrittore cinese e storico dell’arte SHEN DALI tiene una conferenza dal titolo LA CINA, L’ITALIA, L’EUROPA. LA PITTURA, LA POESIA, LA SCRITTURA.

Intervengono Rosalia Bontempo, traduttrice, Ruggero Chinaglia, cifrematico, editore, Giorgio Segato, critico d’arte, Maria Antonietta Viero, scrittrice. Con una lettura di Cecilia Maurantonio, pittrice.
L’incontro avviene in presentazione dei volumi della collana d’arte “L’arca. Pittura e scrittura, di cui Shen Dali ha curato l’edizione critica con Dong Chun, sua moglie, scrittrice e giornalista: "Antonio Vacca, Silvestro Lega", "Michelangelo Buonarroti, Günther Roth", "Pierre Auguste Renoir, Grigorij Zeitlin", e il nuovo libro "Roberto Panichi", editi da Spirali.

L’organizzazione è dell’Associazione cifrematica di Padova, con il Patrocinio del Comune di Padova.

L'INGRESSO E' LIBERO

La collana "L'arca. Pittura e scrittura", ospita contributi di scrittori, filosofi, poeti, scienziati scritti leggendo le opere di grandi artisti italiani e europei, del passato e dell'era attuale, abbinati in modo arbitrario, ma non casuale, dall'editore.
In questo caso, la lettura è di Shen Dali e Dong Chun, scrittori e intellettuali cinesi, vissuti per anni anche in Francia, in una combinazione inedita, particolare e gradevolissima fra l'arte, la cultura, la poesia, la musica cinese e europea.

Shen Dali  è scrittore e storico, è nato in Cina nel 1938, presso Yan’an, la celebre città dello Shensi che fu meta nel 1934 della “lunga marcia” di Mao. Autore di romanzi, poesie, saggi, biografie e pièce di teatro pubblicati in Cina, in Francia e in Italia, traduttore in francese e in cinese, è docente e direttore dell’Istituto di ricerca in letterature straniere all’Università di Lingue e civiltà straniere di Pechino. Nel 1991 è stato insignito in Francia del titolo di Cavaliere delle arti e delle lettere. Fa parte del comitato di redazione della “Revue des deux mondes”. Ha partecipato come delegato cinese alla conferenza internazionale sul diritto d’autore (Wipo, Ginevra, 1984) e al forum culturale di Losanna (Cio, 1997), e è stato presidente della giuria Grands reportages (Fipa, Biarritz, 1997). Tra le sue numerose opere, in Francia e in Cina sono usciti i romanzi I gigli rossiLa stella filanteL'umile violetta, e la pièce teatrale Il calice dei Titani. Con Spirali ha pubblicato i romanzi I bambini di Yan’an, scritto con Suzanne Bernard (1986), e Gli amanti del lago. Sotto il sole di Mao (2005) e i saggi d’arte nella collana “L’arca. Pittura e scrittura”, scritti con Dong Chun: Marc Chagall e Antonio Vangelli (2001), Henri Matisse e Alfonso Frasnedi (2001), Auguste Renoir e Grigorij Zejtlin (2005), Andrej Rublëv e Ferdinando Ambrosino (2006), Michelangelo Buonarroti e Günther Roth (2006), Silvestro Lega e Antonio Vacca (2008), e ha curato Roberto Panichi (2009) libro catalogo sull’opera di Roberto Panichi.

Per informazioni
049-656218
ruggerochinaglia@infinito.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl