COMUNICATO STAMPA: "Seguire Cristo in una società consumista" di John F. Kavanaugh

Allegati

17/set/2010 13.32.55 monica martinelli EMI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

 

Comunicato stampa

 

 

Venticique anni dopo: tra confusione e fiducia

 

 

Seguire Cristo in una società consumista

 

Il libro di John F. Kavanaugh

 

Esce a ottobre in libreria la nuova edizione di Seguire Cristo in una società consumista di John F. Kavanaugh: la prima edizione del volume risale al 1981 e fu pubblicata in italiano da Cittadella nel 1986. Il pontificato di Giovanni Paolo II corrisponde pressappoco alla vita e alla tematica di questo libro: una visione completa della fede e della pratica cristiana, troppo spesso repressa e ignorata anche dai più progressisti all’interno della chiesa cattolica, con una forte denuncia del consumismo incondizionato.

 

In un momento di crisi economica, morale e spirituale sbocciano tante domande sul ruolo dell’economia: la coscienza critica sta crescendo e molti si domandano se il progresso e la ricchezza rappresentano veramente un passo avanti, se essere servi del lucro possa considerarsi progresso umano. Venticinque anni dopo Seguire Cristo in una società consumista torna per fornire un aiuto: non per limitarsi a pensare, ma per pensare in grande..

 

Ciò che manca oggi non è la consapevolezza, ma la capacità di decidere di vivere in un altro modo e il libro provoca il lettore a vincere le abitudini e l’inerzia  attraverso la risposta cristiana.

Il vangelo di Gesù rivela chi siamo e le realtà della nostra vita.

Anche l’economia consumista ci offre un “vangelo” perché pretende di essere la realtà fondamentale e la verità, ci dice che tipo di esseri siamo, di che cosa abbiamo bisogno e che cosa dobbiamo fare.

Kavanaugh sottopone il Vangelo di Cristo e il vangelo consumista a un confronto serrato. Quale dei due vangeli dice la verità su noi stessi, esprime più stima e amore per noi, aiuta a realizzarci veramente come persone, famiglie e società?

 

“I cristiani, quando abbandonano le questioni della giustizia, della fame, della povertà e del militarismo nelle mani dei socialisti, dei liberali e dei marxisti fanno veramente un cattivo servizio sia alla propria identità sia alla comunità umana. Il quietismo e,la passività non solo perpetuano le ingiustizie commesse contro l’umanità, ma tagliano alla base il fatto centrale della vita di Cristo e del suo messaggio. Gesù richiamò l’attenzione dei discepoli di Giovanni sul fatto che  il Messia è riconosciuto e annunciato proprio nelle azioni di giustizia, di compassione e di liberazione umana. […] Molti cristiani vedono nei movimenti di giustizia e liberazione l’opera del comunismo ateo e del diavolo. Questa è una profonda perversione della loro religione, che tristemente si aggrava con l’identificazione di tutti i mali del mondo con il comunismo.

Proiettando tutto il male all’esterno la chiesa subisce una seconda debilitazione per l’assenza di autocritica interna. […] Qualsiasi speranza in una maggiore fedeltà alla rivelazione di Gesù cristo viene messa in crisi quando la chiesa rinnega la propria peccaminosità e il suo bisogno di conversione. Solo gli “altri” devono essere convertiti. E ci dimentichiamo che, avendo rifiutato la nostra peccaminosità, possiamo ignorare anche l’invito del Signore che è venuto a chiamare i peccatori.”

 

(Seguire Cristo in una società consumista, pp.234, EMI, 2010)

 

 
 
 
Monica Martinelli
(Uff. Stampa EMI)
-------------------------------------------------------
Via di Corticella, 179/4
40128 Bologna
Tel. 051/326027, Fax 051/327552
Cell. 331/3996944
-------------------------------------------------------
Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative iscriviti alla newsletter di EMI, inviando il tuo indirizzo a comunicazione@emi.it  o cliccando su http://www.emi.it/form/formnewsletter.html.
Seguici anche su Facebook e Anobii.
 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl