COMUNICATO STAMPA: Esce "Moschee d'Italia. Il diritto al luogo di culto, il dibattito sociale e politico" di Maria Bombardieri

COMUNICATO STAMPA Maria Bombardieri Moschee d'Italia Il diritto al luogo di culto.

Persone Monica Martinelli, Pax Christi, Stefano Allievi Vai, Stefano Allievi Sociologo, Tonio Dell'Olio, Stefano Allievi Il, Maria Bombardieri Moschee, Maria Bombardieri Ha, Claudiana
Luoghi Italia, Europa, Mediterraneo, Bologna, Torino, Padova, Milano, Venezia
Organizzazioni Laboratorio di Scienze delle Religioni, Electrical and Musical Industries, Roma
Argomenti politica

06/ott/2011 10.32.15 monica martinelli EMI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

Maria Bombardieri

 

Moschee d’Italia

 

Il diritto al luogo di culto. Il dibattito sociale e politico

 

 

Prefazione di Stefano Allievi

 

 

Il dibattito sulle moschee (e i conflitti che ne derivano) è diventato un elemento costante del paesaggio mediatico e politico del nostro paese. Le moschee  fanno notizia ancor prima di esistere e creano conflitti dove le opinioni soverchiano largamente i fatti.

Il libro di Maria Bombardieri nasce per portare chiarezza sui termini del dibattito: uno studio frutto di una lunga ricerca empirica basata su dati di fatto e svolta nell'ambito di una ricerca comparativa europea che ha coinvolto una quindicina di paesi.

In Italia, a fronte di una popolazione di circa un milione e mezzo di musulmani, sono solo 5 le moschee costruite secondo i canoni islamici. Sono invece circa 800 le “sale per la preghiera”, ossia capannoni o palestre, attrezzati con tappeti e oggetti di culto,  adibite a luogo di incontro e preghiera.

Moschee d’Italia contiene la descrizione puntuale della presenza islamica in Italia, un'analisi delle sue evoluzioni e degli attori sociali coinvolti, con l'aggiunta di una rigorosa mappatura, regione per regione, della realtà islamica organizzata.

Da un lato mostra come la realtà dell'Islam italiano sia variegata e non priva anche di punti di frizione al suo interno; dall'altro, situa la questione nel suo alveo naturale, che per uno stato di diritto è la libertà di culto, in Italia sancita a livello costituzionale negli articoli 8 e 19.

Moschee d'Italia fa parte della collana Zoom Italia, diretta da Tonio dell'Olio.

 

Maria Bombardieri

Ha una laurea specialistica in Scienze delle Religioni, indirizzo Islamistica, conseguita all'Università di Padova e Ca' Foscari di Venezia. È membro di Eurislam (database bibliografico sui musulmani in Europa) e ricercatrice sulla partecipazione politica dei musulmani in Italia e la formazione di partiti di immigrati. È altresì socio fondatore dell'associazione "Laboratorio di Scienze delle Religioni" per la promozione dell'insegnamento della storia delle religioni nelle scuole. Autrice di saggi.

 

Stefano Allievi

Sociologo, si occupa da molti anni di islam europeo. Insegna Sociologia al corso di laurea in Scienze della Comunicazione e alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Padova. Oltre a numerose ricerche e libri editi in diversi paesi europei, ha pubblicato tra gli altri, su questo tema: Il libro e la spada. La sfida dei fondamentalismi (con D. Bidussa e P. Naso, Claudiana, Torino 2000); La tentazione della guerra. Dopo l'attacco al World Trade Center (Zelig, Milano 2001); Musulmani d'occidente (Carocci, Roma 2002), Pluralismo (EMI, Bologna 2008).

 

 

 

Vai alla prefazione di Stefano Allievi

 

Vai all'indice dell'opera

   


 

PERCHÉ QUESTO LIBRO 

di Tonio Dell’Olio (direttore di collana)

 

"Un abbecedario dell’islam che parla la nostra stessa lingua.

Per imparare a decifrarne i significati e i vissuti, le storie e la fede. Un viaggio nella galassia islamica d’Italia.

Per imparare, insieme ai protagonisti, che l’islam va molto al di là delle sue rappresentazioni mediatiche e non è nemmeno un monolite. Esistono mondi islamici. Ed è importante conoscerli e incontrarli.

Per vincere diffidenze e paure immotivate e irrazionali. Non solo vicini di casa ma cittadine e cittadini con cui tessere relazioni.

Per capire.

Per crescere. Perché la conoscenza, il dialogo, l’incontro rendono anche noi più responsabili e più partecipi. Perché solo imparando i nomi e le storie, conoscendo i volti e un altro modo di vivere la fede, allarghiamo gli steccati dei nostri confini e guardiamo oltre le nostre miopie.

Per imparare a far posto agli altri nelle nostre città e nella nostra vita. Non un’analisi fredda di un fenomeno guardato al microscopio dell’indagine sociale, ma un incontro vivo con le persone che percorrono i nostri stessi marciapiedi e che, il più delle volte, crediamo di conoscere semplicemente ignorandole o nutrendoci di luoghi comuni. Questo libro favorisce la conoscenza dei loro veri «luoghi comuni». Ci aiuta ad essere parte della civiltà dell’incontro e della «convivialità delle differenze»".

 

  

Tonio dell’Olio

È responsabile del settore internazionale e membro dell'Ufficio di presidenza di Libera, è consigliere nazionale di Pax Christi. Fa parte dei direttivi del Cipax e della Tavola della pace. Ha contribuito alla creazione di Medlink, rete di associazioni italiane impegnate sul fronte dei diritti nel bacino del Mediterraneo. Fa parte della redazione di Mosaico di pace e ha pubblicato diversi editoriali per Liberazione.

 


 

Ufficio stampa : Monica Martinelli, stampa@emi.it,  tel. 051 326027, cell. 331 3996944

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl