vincitori Ethic Award 2011

IL PIANO DI MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DI AZIENDA USL DI RIMINI VINCITORE ASSOLUTO DI ETHIC AWARD 2011 IL PREMIO PER UN FUTURO SOSTENIBILE ORGANIZZATO DA GDOWEEK Premiati anche i migliori progetti di sviluppo sostenibile delle sei aree in gara Milano, 29 novembre 2011 - Si è svolta ieri presso la sede del Gruppo 24 ORE la cerimonia di consegna degli Ethic Award 2011, il premio per un futuro sostenibile organizzato dal settimanale GDOWEEK, testata edita dal Gruppo 24 ORE.

Persone Franca Piovani, Massimo Bongiovanni, Cecilia de' Guarinoni, Renato Sciarillo, Internazionale Vendite EPTA, William Pagani, Cristina Lazzati, Consulting, Francesco Fumelli, Davide Porro, Maurizio Nasi, Marilena Colussi, Francesca Oppia, Elettra Ricucci, Andrea Poggio, Paolo Pastore, Laura La Posta, Cristina Gabetti, Eric Ezechieli, Marco Cuppini, Paolo Palomba, Ermacora Jlenia, Piero Carulli, Carlo Federico Bonini, Donatella Bollani, Anna Bartolini, Nordiconad, Centrale
Luoghi Milano, Rimini, Bolivia
Organizzazioni Fondazione Istud, ONU, Unicef, Banca d'Italia, Legambiente, IULM
Argomenti economia, sociologia, lavoro, commercio, industria, finanza

29/nov/2011 10.51.53 Gruppo 24 ORE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IL PIANO DI MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE DI AZIENDA USL DI RIMINI VINCITORE ASSOLUTO DI ETHIC AWARD 2011

IL PREMIO PER UN FUTURO SOSTENIBILE

ORGANIZZATO DA GDOWEEK

 

Premiati anche i migliori progetti di sviluppo sostenibile

delle sei aree in gara

 

 

Milano, 29 novembre 2011 – Si è svolta ieri presso la sede del Gruppo 24 ORE la cerimonia di consegna degli Ethic Award 2011, il premio per un futuro sostenibile organizzato dal settimanale GDOWEEK, testata edita dal Gruppo 24 ORE.

 

Oltre 70 i progetti che hanno concorso e 7 i riconoscimenti assegnati: Ethic Award 2011 al miglior progetto in assoluto, e ai vincitori delle sette aree in gara: Processi industriali e di filiera, Retailer locale e territorio-comunità, Greening, Salute Minoranze e società, Education, il Sud del mondo, il Lavoro

 

I VINCITORI:

 

Vincitore Assoluto Ethic Award 2011

 

Piano di miglioramento della Sostenibilità dell’Azienda USL di Rimini.

Il progetto, cui è andato anche il premio per la categoria Greening, è stato premiato in quanto ha creato una “best practice” di politica ambientale nel settore pubblico e sanitario, che diventa un esempio replicabile e modulare per qualsiasi altra realtà  pubblica e privata. Il piano, attraverso un approccio integrato tra efficienza, utilizzo di energie rinnovabili  e uso razionale dell’energia, ha coinvolto i dipendenti nell’applicazione delle buone pratiche, ed ha generato benefici concreti verso i cittadini e il sistema di imprese della zona.

 

Vincitori di area

 

PROCESSI INDUSTRIALI E DI FILIERA:   il premio è andato a Cartiera Lucchese Eco Natural Lucart con il progetto “Dai contenitori Tetra Pak alla carta”. Si tratta di un processo produttivo esclusivo ed innovativo che consente di recuperare le fibre di cellulosa presenti nei contenitori tetra pack e produrre una carta ecologica al 100% resistente ed assorbente.

 

RETAILER LOCALE E TERRITORIO-COMUNITA': ad aggiudicarsi il premio è stata Centrale Adriatica  con il progetto “Territori.coop”. Questa iniziativa Per ha rafforzato il ruolo distintivo di Coop nella valorizzazione dell’economia locale e delle eccellenze agroalimentari delle regioni in cui opera,  dando ai propri clienti un’opportunità di consumo consapevole e promuovendo la trasparenza sulle filiere.

 

SALUTE, MINORANZE E SOCIETA': il premio è stato assegnato a Fileni Simar  col progetto “Immigrati in azienda: tra integrazione e sicurezza sul lavoro”, che ha puntato ad integrare i lavoratori stranieri riducendo la loro “vulnerabilità” agli incidenti sul luogo di lavoro attraverso una guida multilingue di istruzioni ed avvertenze all’uso delle macchine industriali  destinata ai dipendenti che non conoscono la lingua italiana.

 

EDUCATION: vincitrice per questa sezione è stata Kraft Foods Italia col progetto “Pronti, partenza, via!”, realizzato insieme a Save the Children, e finalizzato a produrre un piano di riqualificazione di spazi e strutture in quartieri periferici a rischio sociale,  in dieci città italiane, promuovendo un cambiamento negli stili di vita dei bambini e delle famiglie.

 

IL SUD DEL MONDO: vincitrice di questa sezione è stata  Terna attraverso il progetto “Kami, la missione dell'energia”: un grande progetto di cooperazione, che consentirà uno sviluppo economico sostenibile in Bolivia, attraverso la generazione di energia elettrica da fonte rinnovabile e l’utilizzo delle rete elettrica non solo per alimentare la zona ma anche per vendere l’energia   eccedente, reinvestendo gli utili in loco, potenziando così lo sviluppo delle comunità  locali.

 

IL LAVORO: il premio per questa sezione è andato a Nordiconad per il suo “Progetto di inclusione lavorativa”, finalizzato inserire nel mondo del lavoro e nel tessuto sociale giovani in situazione di disagio dopo un breve percorso di professionalizzazione.

 

La nona edizione di Ethic Award ha premiato l’impegno di imprese di beni di consumo, servizi, attrezzature e retailer che hanno realizzato iniziative concrete di sviluppo sostenibile attraverso progetti in ambito etico, sociale, ambientale, puntando ad un miglioramento della qualità della vita, dell’ambiente, del lavoro, delle relazioni sociali e della cultura.

 

I riconoscimenti sono stati assegnati da un’autorevole giuria composta da 18 membri (Anna Bartolini - Commissione ABF di banca d’Italia e docente IULM “Diritto del consumatore”;  Donatella Bollani - Direttore di Arketipo Gruppo 24 Ore;  Carlo Federico Bonini e Piero Carulli - Programma mondiale alimentare delle Nazioni Unite; Jlenia Ermacora - Fondazione Istud; Paolo Palomba - Altro Consumo; Marco Cuppini - Indicod ECR; Eric Ezechieli - The natural step; Cristina Gabetti – scrittrice; Laura La Posta - Il Sole 24 ORE; Paolo Pastore - Fairtrade Italia; Andrea Poggio e Elettra Ricucci – Legambiente; Francesca Oppia, Unicef; Sissi Semprini – Greenbean; Marilena Colussi - Sociologa trend alimentari&retail; Maurizio Nasi – Clownfish; Davide Porro - Greencom,).

 

Ethic Award 2011 è realizzato con il patrocinio di ADM e di Indicod-ECR e grazie al contributo degli sponsor Epta, Henkel Italia, Procter & Gamble e Symphony IRI Group

 

Durante il convegno che ha preceduto la premiazione è stata presentata da Francesco Fumelli, Vice Direttore SCS Consulting, la ricerca “Acquisti sostenibili: l'evoluzione delle scelte dei consumatori nelle borse della spesa”, il cui obiettivo è stato quello di indagare la spesa del consumatore per verificare la coerenza tra dichiarato e agito in tema di eco sostenibilità e lifestyle.

 

Alla presentazione di Fumelli si è succeduto un confronto tra esponenti dell’industria e della distribuzione sul tema Industria, distribuzione, consumatore: best practice per la sostenibilità: l’incontro, coordinato da Cristina Lazzati, vice direttore area retail Gruppo 24 ORE, ha visto la presenza di William Pagani - Direttore Internazionale Vendite EPTA, Renato Sciarillo - Procter & Gamble External Relations,  Cecilia de’ Guarinoni - Corporate Communications Manager di Henkel, Massimo Bongiovanni - Presidente Centrale Adriatica.

 

Un momento di confronto importante per un industry che sicuramente ha un ruolo fondamentale in tema di comportamenti legati all’ecosostenibilità sia nel ruolo di attore primario sia nel ruolo di mezzo per trasmettere al consumatore finale alcune best practice per implementare uno stile di vita sostenibile.

Durante la “conversazione” molta attenzione si è dedicata al tema della misurabilità eventuale di questi comportamenti e della necessità di trovare codici di lettura comuni e trasversali che contengano le informazioni necessarie a decretare il contenuto di sostenibilità di un prodotto o di un servizio.

 

Per ulteriori informazioni

Franca Piovani – Ufficio stampa Gruppo 24 ORE

Franca.piovani@ilsole24ore.com

--
Questa comunicazione e ogni eventuale file allegato sono confidenziali e destinati all'uso esclusivo del destinatario. Qualora non siate i destinatari della comunicazione, qualsiasi azione, copia, comunicazione, divulgazione o simili basate sul contenuto della comunicazione potrebbe violare norme di legge (art. 616 cod. pen., D. lgs N. 196/2003: "Codice in materia di protezione dei dati personali"). Se avete ricevuto questo messaggio per errore Vi preghiamo di darne immediata notizia al mittente (a mezzo telefono, fax o e-mail), eliminando in modo definitivo; il messaggio originale e ogni file allegato senza farne copia alcuna e/o senza riprodurne in alcun modo il contenuto. Il mittente, tenuto conto del mezzo utilizzato non si assume alcuna responsabilita' in ordine alla segretezza e riservatezza delle informazioni contenute nella presente comunicazione via e-mail.

This information and any further message herein enclosed are confidential and intended only for the use of the individual or entity named above. If you are not the intended recipient, any action, copy, communication, dissemination or any other similar activity based upon the content of this e-mail message could infring legal rules (art. 616 cod. pen., D. lgs. N. 196/2003: "Act for protection of personal data"). If you have received this message by mistake, please notify immediately the sender (by telephone, fax or e-mail) destroying definitively the original message and any enclosed file without retaining any copy and/or without editing in any way the content. Due to the way of the transmission, the sender does not undertake any liability with respect to the secrecy and confidentiality of the information contained in this e-mail message.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl