Comunicato Inpgi: un impegno comune per il futuro della nostra previdenza

"Le componenti che hanno espresso e sostenuto il gruppo dirigente dell'Inpgi considerano il lavoro svolto dall'Istituto in questo mandato di alto livello e di grande importanza per la categoria.

Persone Antonella Benanzato, Stefania Di Mitrio, Massimo Marciano, Antonio Armano, Elio Silva, Enrico Ferri, Guido Bossa, Giuliana Sgrena, Paolo Serventi Longhi, Giovanni Rossi, Giovanni Negri, Marina Cosi, Andrea Camporese, Giuseppe, Domenico
Luoghi Italia
Organizzazioni Comunicato Inpgi, INPS, Federazione Nazionale Stampa Italiana
Argomenti politica, lavoro

30/dic/2011 10.19.26 www.chinicsnews.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Le componenti che hanno espresso e sostenuto il gruppo dirigente dell'Inpgi considerano il lavoro svolto dall'Istituto in questo mandato di alto livello e di grande importanza per la categoria. La riforma che ha messo in sicurezza i conti, lo stimolo alle assunzioni, gli interventi di ampliamento del welfare, la gestione del patrimonio e degli investimenti hanno dato una sicurezza ai giornalisti italiani in un periodo di grande difficoltà per il settore e per l'economia del Paese. Ora bisogna proseguire su questa strada, disegnando un sistema di tutele che affronti i principali temi di un mercato del lavoro sempre in divenire e sempre più frammentato. In primo luogo è necessario un intervento complessivo che allarghi al lavoro autonomo, sempre più in difficoltà e sempre più diffuso, il complesso delle misure di welfare di categoria. Servono ulteriori interventi a favore dell'occupazione e un nuovo welfare per le donne, cui è stato richiesto un sacrificio pesante. L'Inpgi dovrà affrontare, congiuntamente alla FNSI, un periodo in cui la crisi occupazionale assumerà nuovi aspetti e lo dovrà affrontare sapendo che il sistema degli ammortizzatori sociali andrà ammodernato ed esteso a settori attualmente scoperti, tenendo sempre presente che la crisi colpisce in primo luogo i più deboli fra cui anche molti pensionati. Noi crediamo che per fare tutto ciò vada confermata la linea seguita in questi anni, proponiamo di confermare alla Presidenza Andrea Camporese e offriamo alla categoria, presto chiamata al voto, la competenza di nostri rappresentanti, uomini e donne di tutta Italia, che si impegnano al servizio di tutti i giornalisti e in difesa dell'istituto e del valore delle pensioni, a maggior ragione dopo i provvedimenti del Governo Monti."

Questi i nomi per i collegi nazionali (le indicazioni di voto corrispondono al numero delle preferenze che ogni elettore può esprimere per ogni singolo collegio).

Pensionati (7 preferenze, votabili solo dai colleghi pensionati): Marina Cosi, Domenico (Mimmo ) Marcozzi, Giovanni Negri, Giuseppe (Pino) Rea, Giovanni Rossi, Paolo Serventi Longhi, Giuliana Sgrena.

Sindaci (3 preferenze, votabili da tutti gli iscritti all’Inpgi 1, pensionati compresi): Guido Bossa, Enrico Ferri, Elio Silva.

Gestione Separata (3 preferenze, votabili da tutti gli iscritti all’Inpgi 2): Antonio Armano, Massimo Marciano, Stefania Di Mitrio.

Sindaci Gestione Separata (1 preferenza, votabile da tutti gli iscritti all’Inpgi 2): Antonella Benanzato.

Autonomia e Solidarietà, Coordinamento delle Associazioni di Stampa per un Sindacato di Servizio, Giornalisti Uniti, Quarto Potere, Stampa Democratica.

P.S. = Le modalità, le date e gli orari di voto sono contenuti nella comunicazione inviata dall’Istituto a tutti gli iscritti, sono pubblicati nel sito www.inpgi.it e sul periodico inviato dall’Istituto al domicilio degli iscritti.


Comunicato Inpgi (www.inpgi.it)

Fonte: Chinics News (www.chinicsnews.it)



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl