GLI EDITORI PRODUCONO EBOOKS, I PIRATI LI STAMPANO E VENDONO

29/mar/2012 13.10.44 Exeo Edizioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PADOVA. Exeo edizioni (www.exeo.it), editore di pubblicazioni di carattere giuridico e tecnico, uno dei pochi editori italiani  che si è completamente convertito al formato digitale, ha reso noto che potrebbe essere stato vittima di un nuovo fenomeno di contraffazione: la stampa e vendita abusiva di ebook.

«Una libreria ci ha informato di avere visto una copia stampata del nostro ebook bestseller: “Gli indici di edificabilità” di Marco Antoniol» afferma Paolo Loro, CEO di Exeo.

«Una cosa è certa: quell’ebook noi non lo abbiamo mai stampato, ma sempre distribuito in forma esclusivamente digitale, così come tutta la nostra produzione attuale. Per questa ragione abbiamo immediatamente depositato in Procura una querela contro ignoti ed effettuato un esposto alla Guardia di Finanza: se quanto riferito dalla libreria è vero, infatti, potrebbe trattarsi di un caso isolato, ma anche no».

Intende dire che potrebbero esserci forme di contraffazione organizzate nel vostro settore ?«Non siamo in grado di fare un’affermazione del genere: questo lo accerterà l’autorità.

Certo, se non fosse un caso isolato, sarebbe un fenomeno clamoroso, perché non stiamo parlando del solito ebook copiato e diffuso in violazione del copyright, ma di una vera e propria filiera abusiva, dalla stampa alla distribuzione, capace di impadronirsi di prodotti nuovi e di successo, con danno enorme per gli editori, e con il rischio di soffocare nella culla un settore giovane e promettente come il nostro».

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl