Pubblicato il libro "La Gestione del Tempo", di Marco Mancinelli. Intervista all'autore.

07/apr/2006 06.48.37 Francesca Ross Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Pubblicato il libro "La Gestione del Tempo", di Marco Mancinelli. Intervista all'autore.
 
Dopo i libri "Fare Marketing", "Tecniche di Vendita", "Le Basi della PNL"Marco Mancinelli, 41 anni, esperto di Marketing and Communication e giornalista, ha pubblicato il suo quarto libro, "La Gestione del Tempo", sempre per la medesima casa editrice, la Finson di Milano.
 
- Da dove nascono le idee per i tuoi libri?
 
"L'idea di base è nata dalla volontà della Finson di realizzare dei prodotti editoriali capaci di abbinare utili input conoscitivi ad uno stile informale e fruibile a tutti, dal manager affermato al marketer in erba. Una volta contattato dal product manager della casa editrice, il quale mi illustrò il progetto relativo alla nuova collana Office&Business. Non ebbi alcun dubbio nel dare la mia disponibilità, accettai con vero entusiasmo".
 
- Di cosa ti occupi? Qual è la tua professione?
 
"Mi occupo di consulenze per il marketing e la comunicazione; inoltre, scrivo per diverse testate giornalistiche, cartacee e on line".
 
- Hai preso spunto dalle tue esperienze on the field per i contenuti dei tuoi libri?
 
"Esattamente. Ovviamente, ho impostato una struttura contenutistica per argomenti di tipo classico, ma ho tratto la stragrande maggioranza delle indicazioni che intendevo passare ai lettori direttamente dal mio background professionale, maturato in diversi ambiti aziendali e consulenziali. Infatti, ritengo che di pubblicazioni di tipo nozionistico ce ne siano fin troppe in giro e la gran parte di esse riportano le stesse cose e gli stessi concetti. Troppa teoria e poca pratica. Ho cercato di fare esattamente il contrario".
 
- E' prevista l'uscita anche di quinto libro?
 
"Nei prossimi mesi, dovrebbe essere messo in vendita anche "Parlare in Pubblico", libro che ho scritto per la medesima collana; è il libro la cui stesura mi ha divertito di più: infatti, tutto ciò che concerne la comunicazione fa parte delle mie attività preferite".
 
- Vuoi dirci qualcosa sugli aneddoti che hai inserito nelle ultime pagine di ogni libro?
 
"Questa è stata un'altra simpatica idea dei due brillanti funzionari della Finson che mi hanno commissionato il lavoro editoriale, Furio Piccinini e Enrico Mauro. Mi è stato chiesto di riportare qualche situazione bizzarra, fatta di strafalcioni o errori a cui ho avuto occasione di assistire in ambito professionale. Cosa che ho fatto, ma, ovviamente, omettendo gli eccelsi protagonisti!".
 
- Scriverai ancora libri?
 
"Forse, ma non dipende soltanto da me. Occorre sempre che ci sia un editore interessato. Ma la cosa mi piacerebbe, perché scrivere è un'attività che mi è sempre piaciuta. Non a caso, da circa sei anni, mi sono voluto cimentare anche nel giornalismo free lance"
 
- Ti definisci più consulente o più giornalista?
 
"Consulente e giornalista. Anzi, comunicatore forse è il termine più adatto. Difficile dirlo e, in ogni caso, non ho molta familiarità con le etichette, perchè, molto spesso, lasciano il tempo che trovano".
 
- Scrivere questi libri per la Finson cosa ha voluto dire per te?
 
"Per prima cosa, è stato un vero piacere. Inoltre, è stata anche un'occasione per dare un maggior ordine alle idee, per metabolizzare ulteriormente le esperienze maturate e per riflettere su nuovi progetti".
 
Francesca Ross
Giornalista free lance

Yahoo! Mail: gratis 1GB per i messaggi, antispam, antivirus, POP3
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl