CASO-DUPUIS: testo inedito di Emi del teologo "scomunicato" dal Vaticano, "Perché non sono eretico" - da domani in libreria

Teologia del pluralismo religioso: le accuse, la mia difesa A 10 anni dalla sua morte, l'Editrice Missionaria Italiana pubblica un inedito fondamentale di Jacques Dupuis, il celebre gesuita "padre" della teologia del pluralismo religioso, messo sotto indagine dalla Congregazione per la dottrina della fede Bologna, 4 dicembre 2014 I retroscena del più importante caso teologico degli ultimi vent'anni; l'autodifesa di fronte alla ex Santa Inquisizione da parte di un gesuita, teologo tra i più noti del XX secolo, accusato di «gravi errori» rispetto all'unicità di Gesù Cristo come salvatore del mondo.

04/dic/2014 10:37:28 monica martinelli EMI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Editrice Missionaria Italiana

Via di Corticella, 179/4 - 40128 Bologna

tel. 051.326027 - fax 051.327552 - www.emi.it 

Ufficio Stampa: stampa@emi.it

 

 

In libreria da domani

 

Comunicato stampa

 

Perché non sono eretico.

Teologia del pluralismo religioso: le accuse, la mia difesa

 

A 10 anni dalla sua morte, l’Editrice Missionaria Italiana pubblica

un inedito fondamentale di Jacques Dupuis,

il celebre gesuita “padre” della teologia del pluralismo religioso,

messo sotto indagine dalla Congregazione per la dottrina della fede

 

 

Bologna, 4 dicembre 2014

 

I retroscena del più importante caso teologico degli ultimi vent'anni; l’autodifesa di fronte alla ex Santa Inquisizione da parte di un gesuita, teologo tra i più noti del XX secolo, accusato di «gravi errori» rispetto all’unicità di Gesù Cristo come salvatore del mondo.

 

Questo e altro è contenuto in Perché non sono eretico. Teologia del pluralismo religioso: le accuse, la mia difesa (Editrice Missionaria Italiana, pp. 224, euro 17,00 in libreria da domani), il libro che contiene due contributi postumi di Jacques Dupuis (di cui il 28 dicembre ricorrono i 10 anni dalla morte): la dichiarazione con la quale il teologo belga si difendeva dalle accuse della Congregazione per la dottrina della fede e spiegava con precisione i termini della propria teologia delle religioni; e un commento alla Dichiarazione Dominus Iesus, considerata in molti ambienti ecclesiali un passo indietro del Vaticano nel dialogo ecumenico e interreligioso.

Nella sua difesa, padre Dupuis - per lunghi anni docente di Cristologia in India e poi dagli anni Ottanta professore alla Gregoriana di Roma - precisa la sua ferma posizione: «Se avessi detto, voluto dire o creduto quello che loro [la Congregazione per la dottrina della fede, ndr] mi attribuiscono, sarei davvero un eretico. Ma non l’ho fatto».

 

In particolare, Dupuis (gesuita molto stimato nel suo Ordine, anche ai massimi livelli) denuncia che il testo del documento che gli venne fatto sottoscrivere per fugare ogni dubbio sulla sua piena ortodossia era ben diverso dal testo poi comparso sull'Osservatore Romano, quello considerato “ufficiale”. Tra le due versioni, infatti, esisteva una discrepanza essenziale: secondo il testo pubblicato sul quotidiano vaticano, Dupuis accettava che tale «chiarificazione» venisse acclusa a tutte le edizioni dei suoi libri presenti e futuri, annotazione che in realtà non figurava nel testo da lui sottoscritto.

 

Dupuis ribadisce la sua piena adesione alla dottrina cattolica e il convincimento che la ricerca teologica da lui condotta - anche su un terreno così nuovo, arduo e insidioso qual è il pluralismo religioso - è «pienamente ortodossa». «Il fatto è - scrive Dupuis riguardo alla Notificazione presentatagli - che non sono stato convinto che le mie opinioni e proposte contraddicono la fede e la dottrina cattolica in qualsiasi punto; esse piuttosto sviluppano nuove prospettive che possono portare una teologia delle religioni e del pluralismo religioso a un tempo più aperta, più credibile e più attraente».

 

 

In allegato, la copertina del libro.

 

 

Jacques Dupuis, Perché non sono eretico. Teologia del pluralismo religioso: le accuse, la mia difesa, Collana Le Nuove Caravelle, Editrice Missionaria Italiana, pp. 224, euro 17,00

 

Contatti per la stampa:

Lorenzo Fazzini

Direttore EMI

Email: fazzini@emi.it

Cell. 349/6813006

Tel. 051/326027

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl