CS: "Il Patto delle Catacombe" (EMI) il libro che i raccoglie i contributi dei più importanti teologi del mondo sull'eredità del Concilio Vaticano II

CS: "Il Patto delle Catacombe" (EMI) il libro che i raccoglie i contributi dei più importanti teologi del mondo sull'eredità del Concilio Vaticano II.

Persone Chiara Brivio, Francesco, Piero Coda, Stephen B. Bevans, José Antunes Da Silva, Xavier Pikaza, Giovanni XXIII, Stephen Bevans Bologna, Jon Sobrino, Luigi Bettazzi, Domitilla
Luoghi America del Sud
Organizzazioni Chiesa cattolica
Argomenti cristianesimo

27/gen/2016 15.20.39 monica martinelli EMI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Editrice Missionaria Italiana

Via di Corticella, 179/4 - 40128 Bologna

tel. 051.326027 - fax 051.327552 - www.emi.it 

Ufficio Stampa: stampa@emi.it

 

 

In libreria da questa settimana

 

Comunicato stampa

 

Il Patto delle Catacombe (EMI)

 

A 50 anni dalla chiusura del Concilio Vaticano II

un volume raccoglie le riflessioni

dei più importanti teologi del mondo

sul suo significato e la sua eredità

Con i contributi di Luigi Bettazzi, Jon Sobrino, Stephen Bevans

 

 

Bologna, 27 gennaio 2016

 

Nel 2015 la Chiesa cattolica ha celebrato il cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Vaticano II, pietra miliare nella sua storia millenaria. Verso la fine dell’evento, nel novembre del 1965, una quarantina di vescovi di tutto il mondo si riunirono nelle Catacombe romane di Domitilla per firmare il documento che oggi è noto come il Patto delle Catacombe. Fedeli al monito di Giovanni XXIII, secondo il quale la Chiesa avrebbe dovuto essere «povera per i poveri», i prelati si impegnarono ad assumere uno stile di vita semplice e a rinunciare a qualsiasi simbolo di potere, in comunione con i più poveri della terra.

 

Il volume Il Patto delle Catacombe, curato da Xavier Pikaza e José Antunes Da Silva, raccoglie le testimonianze e le riflessioni dei più importanti teologi del nostro tempo sul significato e sull’eredità di questo documento e, più in generale, sul Concilio Vaticano II. I contributi - tra i quali ricordiamo quelli di Luigi Bettazzi, Jon Sobrino, Stephen B. Bevans e Piero Coda - evidenziano come il Patto delle Catacombe abbia orientato alcune delle più feconde testimonianze cristiane degli ultimi cinquant’anni, in particolar modo in Sud America, dove diede impulso alla nascita della teologia della liberazione. Uno spirito di povertà e servizio che - come sottolineano tutti i relatori - si incarna visibilmente nelle parole e nei gesti di papa Francesco, che, oggi più che mai, richiama la Chiesa alla sua missione verso le periferie geografiche ed esistenziali.

 

Come conclude nel suo intervento mons. Bettazzi (che all’epoca fu tra i firmatari), «ogni cristiano dovrà porsi in questo interiore atteggiamento di povertà, impegnandosi poi a ricercare in tutti i giorni della sua vita quanto può consolidare ed esprimere il suo cuore di povero».

 

Xavier Pikaza e José Antunes Da Silva (a cura di), Il Patto delle Catacombe. La missione dei poveri nella Chiesa, Collana DocuMissio, Editrice Missionaria Italiana, pp. 224, euro 16,00

 

In allegato, la copertina del libro

 

Per informazioni e copie saggio per recensione:

Chiara Brivio

Ufficio stampa EMI

Email: stampa@emi.it

Cell. 328/0387080

Tel. 051/326027

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl