Il Museo del Design Contemporaneo su Agorà Magazine?

Creatività > Museo del design contemporaneo Stampa Segnala Commenta "....dal cucchiaio alla città" Ernesto N. Rogers Il Museo del design contemporaneo su Agorà Magazine lunedì 8 ottobre 2007 di Umberto Calabrese Lettori unici di questo articolo: 1 I designer possono esporre gratuitamente i loro progetti, nelle sale virtuali del Museo del Design Contemporaneo di Agorà Magazine, creando un percorso sulle nuove tendenze del design, per farsi vedere da critici ed industrie, senza altro obbligo che non sia la qualità.

08/ott/2007 02.10.00 agorà magazine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Creatività > Museo del design contemporaneo
"....dal cucchiaio alla città" Ernesto N. Rogers

Il Museo del design contemporaneo su Agorà Magazine

lunedì 8 ottobre 2007 di Umberto Calabrese

Lettori unici di questo articolo: 1
I designer possono esporre gratuitamente i loro progetti, nelle sale virtuali del Museo del Design Contemporaneo di Agorà Magazine, creando un percorso sulle nuove tendenze del design, per farsi vedere da critici ed industrie, senza altro obbligo che non sia la qualità.
Quando, per la prima volta parlai di fondare un giornale con Nunzia Auletta, qualche anno fa, seduti in un bar della ricca periferia romana, concordammo che doveva essere la sintesi delle nostre pregresse esperienze, progettuale la mia, docenza universitaria sul marketing la sua. Mi ricordo che l’affascinò il mio racconto su Ernesto N. Rogers, con la creazione della rivista Casabella, di come intorno a quel mezzo di diffusione culturale, Giotto Stoppino, Vittorio Gregotti, (poi soci per oltre 20 anni), Marco Zanuso, i Fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni , si facevano conoscere per idee e progetti, dai Giò Ponti, da Franco Albini ovvero dai padri nobili del nascente design italiano. Ma la vera importanza - le raccontavo - di Casabella, fu far conoscere i progetti dei giovani designers, alle industrie. Da lì a poco, con l’aggiunta di Rodolfo Bonetto, Bruno Munari ed Enzo Mari e mi scuso con i tanti che per brevità di sintesi non cito, fra i designer che hanno fatto le fortune del Made in Italy, fondavano ADI Associazione per il Disegno Industriale, l’unione fra i progettisti e le industrie, che vede in Gillo Dorfles, la sintesi culturale.
In questo frammentario e sintetico resoconto, di una delle stagioni più belle nella nostra architettura e design, convenimmo, quel giorno, che dovevamo coniugare design e marketing, dando risalto ai giovani, creando una vetrina, un’esposizione, un Museo del Design Contemporaneo, dove i designer, possano pubblicare gratuitamente i loro progetti, prototipi, realizzazioni e farsi conoscere.
Avendo nel frattempo... scelto noi di creare Agorà Magazine.... Cosa c’è di meglio di una “piazza” dove esporre, perché si è visti….senza pedaggi e senza noiose oligarchie.
Ad aiutarmi nell’allestire il Museo del Design Contemporaneo, ho coinvolto: la critica d’arte, Barbara Martusciello e l’architetto Paolo Di Pasquale.
Ogni scheda avrà foto, disegni del “progetto”, nome e cenni biografici del designer. Come in ogni Museo vi saranno più sale (sezioni), e come fece Adalberto Libera, in occasione della II Mostra del Razionalismo Italiano, sarà allestita anche la “sala degli orrori”.
Come in ogni progetto, interattivo, siamo qui pronti ad ascoltare ed accettare suggerimenti e ad integrare il progetto arricchendolo grazie ai vostri contributi..
I progetti, le opere, i suggerimenti e le informazioni: redazione@agoramagazine.it


Umberto Calabrese
Fisso: +39 06.64821523
Mobile:+39 338.7603413
Yh umberto_calabrese
Sk umbertocalabrese
www.umbertocalabrese.it
www.agoramagazine.it

....................................................................
informazioni contenute nella comunicazione che precede
possono essere riservate e sono, comunque, destinate
esclusivamente alla persona o all'ente sopraindicati. La
diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento
trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal
destinatario è proibita. La sicurezza e la correttezza dei
messaggi di posta elettronica non possono essere garantite.
Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo
di contattarci immediatamente. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl