Addetti stampa e cultura: news Spirali Message

Addetti stampa e cultura: news Spirali Message (Mailing list information, including unsubscription instructions, is located at the end of this message.)

22/nov/2007 10.04.00 Spirali edizioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
(Mailing list information, including unsubscription instructions,
is located at the end of this message.)
__

- - - - - - - - - - -
SPIRALI
www.spirali.com
- - - - - - - - - - -


COMUNICATO STAMPA

Un clamoroso volume su due stelle del cinema che scelsero la “parte sbagliata”
ODOARDO REGGIANI RIABILITA «GLI AMANTI DI SALO'»
Arriva in libreria il nuovo “Luisa Ferida Osvaldo Valenti”. L'autore documenta la storia dei due attori del periodo fascista tra amore e morbosità, sullo sfondo delle controverse vicende della Liberazione

Milano, 22/11/2007 - Esce la nuova edizione di “Luisa Ferida Osvaldo Valenti ascesa e caduta di due stelle del cinema” (edizioni Spirali), di Odoardo Reggiani. Avanzando una tesi innocentista, sostenuta da solide ricerche storiche, il saggio getta nuova luce sulla tragica fine - mai chiarita del tutto - dei due divi del cinema nell'era “dei telefoni bianchi”, precipitosamente giustiziati dai partigiani sullo sfondo dei drammatici eventi della Liberazione.
*** Una vicenda controversa, tra storia e “leggenda nera” - Quello tra i due protagonisti fu un sodalizio umano ed artistico popolarissimo negli anni '30/'40, in qualche modo utilizzato per supportare l'epopea fascista; con l'armistizio gli attori si schierarono con i repubblichini, avvicinandosi alle controverse attività squadriste della X Mas e dando spunto al diffondersi di vere e proprie leggende nere di “amanti diabolici” sul proprio conto.
Questo libro - in una versione arricchita da descrizioni puntuali, testimonianze dirette e foto inedite - presenta una documentazione dettagliata sugli eventi, dimostrando l'inconsistenza delle accuse di collaborazionismo mosse alla Ferida e la parzialità del giudizio attribuito al Valenti. L'autore ricostruisce il quadro in cui, nonostante le perplessità degli stessi partigiani, alla fine Sandro Pertini - a capo del CLN - avallò la loro fucilazione per mano della Divisone Pasubio: la Ferida al quarto mese di gravidanza, Osvaldo Valenti con in mano le scarpette del primogenito. Contro la tesi che la coppia fosse responsabile di sevizie e torture, parlano - tra gli altri - Giuseppe Pagano e Lisetta Foa (detenuti a “Villa Triste”), "Kira" (partigiana), Elsa De Giorgi (collega degli attori); sono inoltre raccolti gli interventi in proposito di Paolo Mieli, Raffaello Uboldi, Massimiliano Griner.
*** Bellezza e tragedia, una riabilitazione postuma - Anche in vista della realizzazione di una produzione cinematografica ispirata a questa storia (con Monica Bellucci e Luca Zingaretti, per la regia di Marco Tullio Giordana), la stampa ha sottolineato il prezzo terribile pagato solo per l'influenza di una pesante cappa ideologica; certo i due interpreti vissero l'ebbrezza del palcoscenico, con gli eccessi e le amicizie equivoche del caso, ma probabilmente l'unica loro vera colpa fu di aver fornito un'immagine di bellezza e successo, prima impropriamente prestata al regime poi rimossa in modo esemplare.
Pur passando per certi versi sotto assordanti silenzi ed inspiegabili ostracismi, la storia di Luisa Ferida e Osvaldo Valenti accende di nuovo gli animi e fa ancora discutere. Un piccolo ma importante risarcimento postumo.

Si allega in calce una sintetica scheda bio-bibliografica.



===============================
Odoardo Reggiani
LUISA FERIDA OSVALDO VALENTI ASCESA E CADUTA DI DUE STELLE DEL CINEMA
(Pagine 117, Collana L'Alingua/saggistica, Isbn 9788877707994, Prezzo € 15.00)

La storia di Luisa Ferida e Osvaldo Valenti continua a richiamare l'attenzione pubblica; libri, film, dibattiti, testimoniano la curiosità ed il diffuso bisogno di verità intorno ad una delle coppie più famose e amate del cinema italiano. Ecco la lucida ricostruzione di una vicenda tragica che appartiene a tutti, al di là dei reciproci schieramenti; un risarcimento etico, storico e artistico a due figure emblematiche della nostra storia.

Odoardo Reggiani (1937), bolognese, svolge attività liberoprofessionale di consulenza. Pubblicista, collaboratore de “L'Opinione”, appassionato di ricerca storica, è autore del saggio Don Luciano Sarti, un apostolo dei nostri giorni.
===============================



--
The following information is a reminder of your current mailing
list subscription:

You are subscribed to the following list:
Addetti stampa e cultura: news Spirali

using the following email:
pubblica@comunicati.net

You may automatically unsubscribe from this list at any time by
visiting the following URL:



If the above URL is inoperable, make sure that you have copied the
entire address. Some mail readers will wrap a long URL and thus break
this automatic unsubscribe mechanism.

You may also change your subscription by visiting this list's main screen:



If you're still having trouble, please contact the list owner at:



The following physical address is associated with this mailing list:

SPIRALI - Ufficio marketing
via Varese 36, Senago (MI) 20030
Tel & fax: +39 02 99481494
E-mail: marketing@spirali.com



Mailing List Powered by Dada Mail
http://www.thesecondrenaissance.com/cgi-bin/newsletter_marketing/mail.cgi/what_is_dada_mail/
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl