SPIRALI > Paolo Pillitteri presenta "Quando Benedetto divenne Bettino"

21/gen/2008 10.00.00 Spirali edizioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
(Mailing list information, including unsubscription instructions,
is located at the end of this message.)
__

- - - - - - - - - - -
SPIRALI
www.spirali.com
- - - - - - - - - - -

C O M U N I C A T O S T A M P A

Prossima presentazione a Roma del volume che ripercorre la figura umana e politica dello statista socialista
PAOLO PILLITTERI, “QUANDO BENEDETTO DIVENNE BETTINO”. CRAXI.
L'autore: “Un omaggio sul filo della memoria”. Gianni Cervetti: “Decisionista capace di dubitare”

Milano, 21 gennaio 2008 - E' in distribuzione il libro “Quando Benedetto divenne Bettino” di Paolo Pillitteri, edizioni Spirali. Ad otto anni dalla scomparsa di Craxi, ecco un racconto della sua avventura con le testimonianze di “uno che c'era": Milano dai primi anni '60 fino al '76, un periodo che cruciale per la formazione del leader ed di una città dinamica, che fu il laboratorio d'avanguardia per la costruzione del primo governo di centrosinistra.
* L'”educazione sentimentale” di una generazione di socialisti - Mentre il giudizio sulla fine dell'uomo politico rimane sospeso tra persecuzione e latitanza, Roberto Formigoni (presidente della regione Lombardia) parla a proposito del lavoro di Pillitteri come di “un libro appassionato, capace di intrecciare l'esperienza privata a quella pubblica” e di far emergere “la capacità di leadership, la laicità scevra da anticlericalismo, l'attenzione alla politica internazionale” del segretario del PSI .
Da parte sua Giuliano Ferrara (direttore de “Il Foglio”) elogia il “coraggio di fare fino in fondo la propria parte” di Craxi, segnalando la spiegazione della “educazione sentimentale di una generazione di socialisti, che hanno fatto grande l'Italia”.
* Primato della politica e della libertà - Oscar Giannino (direttore di “Libero Mercato”) riconosce il fallimento di quanti - lui compreso, allora giovane portavoce dei repubblicani - a metà degli anni '70 ipotizzavano una “via tecnocratica” per la guida del paese, sperando che DC e PCI avrebbero dato alla politica le masse popolari mentre banchieri ed industriali avrebbero garantito le soluzioni; in questo senso quella di Craxi fu invece “una grande battaglia di libertà dai condizionamenti che gravavano sull'anomalia italiana, una difesa del primato della politica contro l'eterogenesi dei fini e l'eteronomia internazionale”.
Bruno Tabacci (deputato U.D.C., membro della Commissione bilancio), ripercorrendo quella vicenda politica vissuta con grande passione civile, parla di “fase non digerita della nostra storia, che ancora si riflette sulla stagione attuale in alcuni elementi di ambiguità e contraddizione, conservatisi nel passaggio dalla prima alla seconda repubblica”.
* Capacità di ascoltare la gente - Fedele Confalonieri (presidente “Mediaset”) sottolinea le doti di grande “memorialista” di Pillitteri, soffermandosi sulle “vite parallele” di Craxi e Berlusconi: carattere fortemente milanese, preparazione meticolosa della “squadra”, cultura del fare, capacità di capire le esigenze profonde dei propri interlocutori.

In allegato una breve scheda bio-bibliografica sul volume e sintetico estratto stampa, con invito alla nuova presentazione:
>>> Mercoledì 23 gennaio, ore 17.45 - Roma, “Grand Hotel Palace”, via Veneto 7. Intervengono: Pier Ferdinando Casini, Antonio Ghirelli, Lino Jannuzzi, Emanuele Macaluso, Carlo Rossella. Modera Barbara Palombelli.


########################################
Paolo Pillitteri
QUANDO BENEDETTO DIVENNE BETTINO
Prefazione di Antonio Ghirelli. Allegato DVD con film inchiesta “Milano, oh cara” (sogg. e scen. B. Craxi).
Collana L'Alingua - Pag. 311 - illustrazioni 26 - Isbn 9788877708106 - Prezzo € 25.00
IL LIBRO: “Un duplice atto d'amore: per la Milano degli anni sessanta e per Craxi. Un autore capace di vivere e raccontare la storia, come in un film”, così scrive Antonio Ghirelli nell'introduzione.
L'AUTORE: Paolo Pillitteri, milanese, scrittore, giornalista, già deputato e sindaco di Milano, è stato docente di storia del cinema allo IULM, condottore televisivo e radiofonico, collaboratore dell'“Enciclopedia di Milano” (FMR). E' condirettore del quotidiano “L'Opinione”. Per Spirali ha scritto Il cinema tra fiction e realtà e Evito dos pesos.
ECHI DI STAMPA:
- PANORAMA:Pillitteri ricorda il leader che cambiò il PSI. Dagli esordi negli anni '60 all'invenzione del centrosinistra.
- IL VELINO: Bettino Craxi, grande ed incompreso. Un libro su una Milano riformista che non esiste più.
- APCOM: Atto d'amore di Pillitteri per Craxi e gli anni sessanta.
- CORRIERE DELLA SERA: Confalonieri: “Bettino? Come Berlusconi”.
- IL GIORNALE: Otto anni dopo l'Italia celebra Craxi. L'ex sindaco riunisce gli amici per raccontare il “suo” Bettino.
########################################



--
The following information is a reminder of your current mailing
list subscription:

You are subscribed to the following list:
Addetti stampa e cultura: news Spirali

using the following email:
pubblica@comunicati.net

You may automatically unsubscribe from this list at any time by
visiting the following URL:



If the above URL is inoperable, make sure that you have copied the
entire address. Some mail readers will wrap a long URL and thus break
this automatic unsubscribe mechanism.

You may also change your subscription by visiting this list's main screen:



If you're still having trouble, please contact the list owner at:



The following physical address is associated with this mailing list:

SPIRALI - Ufficio marketing
via Varese 36, Senago (MI) 20030
Tel & fax: +39 02 99481494
E-mail: marketing@spirali.com



Mailing List Powered by Dada Mail
http://www.thesecondrenaissance.com/cgi-bin/newsletter_marketing/mail.cgi/what_is_dada_mail/
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl